cerca

Il riconoscimento

A Mortarotti, Cometti e D'Abramo il primo premio "Paolo Sala"

Istituito dal Panathlon in ricordo dell'indimenticato giornalista de La Sesia

D'Abramo, Sala, Cometti, Mortarotti

Paolo D'Abramo, Gabriele Sala, Sara Cometti, Mattia Mortarotti

La straordinarietà dell'edizione dei Premi Panathlon risiede anche e soprattutto nel varo del primo Premio Comunicazione "Paolo Sala", indimenticato caporedattore sportivo de La Sesia (nonchè socio e addetto stampa del Panathlon Club) scomparso prematuramente il 13 giugno 2021. Ricordato in maniera precisa, coinvolta e struggente del giornalista, socio Enrico De Maria (che della commissione del neo premio-istituito per volontà del presidente Agostino Gabotti, commosso direttore d'orchestra dell'evento - è responsabile), davanti agli occhi del fratello di Paolo Gabriele Sala e dei dirigenti della società ASD Canadà Calcio, della quale Paolo era stato Presidente.
Il "Premio Sala" è andato dunque ai giornalisti Mattia Mortarotti (giovane successore di Paolo al settore sportivo de "La Sesia" - per la carta stampata), alla autrice (nonchè ex spadista nazionale e pluritolata) degli splendidi docufilm di Sky Sara Cristina Cometti (settore Radio-TV) e all'eclettico e ricercato professor Paolo d'Abramo, giornalista per VercelliWeb.TV e Corriere eusebiano (settore "web e on line").

Il convivio, a cui hanno partecipato come festanti e premianti Autorità il Governatore del Distretto Panathlon Piemonte Vall'Aosta Maurizio Nasi, l'Assessore allo sport di Vercelli Mimmo Sabatino, il Delegato del Coni della Provincia di Vercelli Laura Musazzo e il consigliere delegato all'Ambiente della Provincia di Vercelli Gian Mario Morello, è stato introdotto dalla relazione (come sempre alta e godibile) del socio dottor Piergiorgio Fossale, attuale Presidente dell'ATL Biella-Valsesia-Vercelli, che ha ricordato l'importante (e innovativo) connubio sport e turismo. Ecco dunque spiegato ai lettori il perchè ci siamo permessi di aver speso il termine "straordinario" all'inizio del pezzo: per descrivere queste ore che - ne siamo certi - rimarranno per sempre impresse nella mente di chi vi ha preso parte, non avrebbe potuto esserci accezione migliore.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500