cerca

Noi di centro

"Vercelli e Crescentino esclusi dalle aree per il retroporto di Genova"

Le considerazioni del presidente regionale Luca Pedrale

Luca Pedrale

Luca Pedrale, presidente regionale di Noi di Centro

Gentile direttore,
                        la Regione Piemonte  con Rfi (Ferrovie dello Stato) e con i Commissario straordinario per  la Tav Torino-Lione e per il Terzo Valico (Appennino Ligure) hanno stabilito 14 siti destinati a diventare Zona logistica semplificata del porto e retroporto di Genova. Sono stati inseriti sei siti già interporti nazionali come il Cim di Novara ed il Sito di Orbassano. Sono previsti altri comuni piemontesi, anche in provincia di Asti e Cuneo, ma nessuno della provincia di Vercelli. E un peccato  perché il capoluogo Vercelli ha tutte le caratteristiche per essere un centro intermodale con la ferrovia Torino-Milano, due autostrade  (la Voltri - Gravellona) con due caselli Vercelli  Ovest ed Est  e la Torino-Milano  con le interconnessioni sulla A26 e due caselli vicini come Greggio e Santhià. Vercelli e dintorni  ha aree a disposizione per ospitare un centro intermodale come questo del retroporto di Genova. Non dimentichiamo che siamo solo ad un'ora dal capoluogo regionale ligure. Inoltre in un recente passato il Cim di Novara aveva evidenziato problemi di spazio per ingrandirsi a Novara. Vercelli potrebbe venire incontro a questa difficoltà di Novara facendo  sinergia  con il Cim.
Crescentino ha la grande area ex-Teksid solo in parte utilizzata con lo stabilimento Eni. Esiste già il collegamento ferroviario  con la ferrovia  Torino-Alessandria che passa vicinissimo all' ex area Teksid e che veniva  utilizzato  quando  c'era la fonderia  Teksid. A dieci minuti  di auto c'è lo svincolo Chivasso est per entrare sulla Torino- Milano. 
A parte le opportunità di investimenti e di lavoro che questi centri logistici possono dare, l'altra grande opportunità è quella  data dalla Zona logistica semplificata che riduce al minimo la burocrazia e sono previsti sgravi fiscali. Tutto ciò può attrarre investimenti produttivi indipendentemente dalla logistica. Mi auguro che la Regione possa rivedere queste scelte. 

Luca Pedrale - Presidente Regionale di Noi di Centro

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500