cerca

Governo italiano

Bonus 200 euro partite iva: per gli autonomi ipotesi click day

Il bonus da 200 euro anche a professionisti e partite iva: ecco come

Bonus denaro

Dopo l’accredito in busta paga alla prima tornata di lavoratori dipendenti, il bonus 200 euro sembra poter arrivare anche ad autonomi e partite iva. È stato infatti bollinato, quindi considerato idoneo, il decreto attuativo che sbloccherà il bonus una tantum dedicato ai cittadini con redditi inferiori ai 35mila euro. 

Sebbene non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il decreto prevede uno stanziamento complessivo di 600 milioni di euro dei quali 95,6 milioni destinati agli iscritti alle casse di previdenza. Uno stanziamento importante che, però, potrebbe non riuscire a coprire tutta la platea degli aventi diritto. Le partite iva che rispettano i requisiti per accedere al bonus, quindi il reddito inferiore ai 35 mila euro e aver effettuato almeno un versamento dal 2020, sono almeno 3 milioni. 

Al fine di non favorire nessuna cassa professionale, è stato quindi ipotizzato un “click day” che permetterà di accedere ai fondi del bonus 200 euro in ordine cronologico all’invio della domanda. In particolare, la data ipotizzata è quella del 15 settembre. In termini di modalità, sul sito Inps e sui siti degli enti professionali dovrebbe essere allestito uno strumento ad hoc per poter accedere al click day. Maggiori informazioni riguardo al bonus 200 euro per le partite iva, comunque, arriveranno solo con la pubblicazione del decreto attuativo in Gazzetta Ufficiale. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500