cerca

Vercelli

"La vita va vissuta accettando il bello e il brutto"

La storia di Roberto Degiovanni, malato oncologico e trapiantato

Roberto Degiovanni

Roberto Degiovanni, sub

Vercelli: dalle partite a calcetto con gli amici, all’immersione come sub. Viaggi, pur con qualche rinuncia. Perché la vita va vissuta. Va vissuta imparando ad accettare tutto, il bello e il brutto. È questa la filosofia di Roberto Degiovanni, 56 anni, orologiaio. Quella filosofia che gli ha permesso di affrontare dal 2017 ad oggi una diagnosi infausta, chemio, interventi chirurgici. Un trapianto di fegato. "Non è ancora finita, ma speriamo che tutto proceda come è stato fino adesso" afferma.

Approfondimento su La Sesia in edicola da venerdì 23 settembre

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500