cerca

Consiglio comunale

Vercelli: "Iniziative a supporto dell'autoconsumo"

L'annuncio del gruppo Lega Salvini premier

Pannelli solari fotovoltaico

Gentile direttore,
                        buone notizie in ambito Ambientale ed Energetico dalla Città di Vercelli. Grazie alla mozione della “Lega Salvini Premier Vercelli”, arriveranno iniziative e proposte di supporto per i cittadini ed enti locali a favore dell’autoconsumo. Ecco qui di seguito cosa significa in termini pratici di risparmio energetico, economico, vantaggi sotto il profilo della tutela ambientale e coesione sociale. I clienti finali, consumatori di energia elettrica, possono oggi associarsi per produrre localmente, tramite fonti rinnovabili, l'energia elettrica necessaria al proprio fabbisogno, “condividendola". Questo grazie all'entrata in vigore del decreto-legge 162/19 (articolo 42bis) e dei relativi provvedimenti attuativi, quali la delibera 318/2020/R/eel dell'ARERA  e il DM 16 settembre 2020 del MiSE. L'energia elettrica “condivisa" (pari al minimo, su base oraria, tra l'energia elettrica immessa in rete dagli impianti di produzione e l'energia elettrica prelevata dai consumatori che rilevano per la configurazione) beneficia di un contributo economico a seguito dell'accesso al servizio di valorizzazione e incentivazione. Due sono le tipologie di configurazione ammesse al servizio:
Gruppi di autoconsumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente;
Comunità di energia rinnovabile;

Un gruppo di autoconsumatori rappresenta un insieme di almeno due autoconsumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente in virtù di un accordo privato e che si trovano nello stesso condominio o edificio. Per autoconsumatore di energia rinnovabile si intende un cliente finale che, operando in propri siti ubicati entro confini definiti, produce energia elettrica rinnovabile per il proprio consumo e può immagazzinare o vendere energia elettrica rinnovabile autoprodotta purché, per un autoconsumatore di energia rinnovabile diverso dai nuclei familiari, tali attività non costituiscano l'attività commerciale o professionale principale.

Una comunità di energia rinnovabile è un soggetto giuridico: che si basa sulla partecipazione aperta e volontaria (a condizione che, per le imprese private, la partecipazione alla comunità di energia rinnovabile non costituisca l'attività commerciale e/o industriale principale) ed è autonomo; i cui azionisti o membri che esercitano potere di controllo sono persone fisiche, piccole e medie imprese (PMI), enti territoriali o autorità locali, ivi incluse, ai sensi dell'art. 31, comma 1 lettera b) del D.Lgs. 199/21, le amministrazioni comunali, gli enti di ricerca e formazione, gli enti religiosi, del terzo settore e di protezione ambientale nonché le amministrazioni locali contenute nell'elenco delle amministrazioni pubbliche divulgato dall'Istituto Nazionale di Statistica (di seguito anche: ISTAT) secondo quanto previsto all'articolo 1, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, situati nel territorio degli stessi Comuni in cui sono ubicati gli impianti di produzione detenuti dalla Comunità di energia rinnovabile; il cui obiettivo principale è fornire benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità ai propri azionisti o membri o alle aree locali in cui opera, piuttosto che profitti finanziari. A fronte di tutto ciò, siamo soddisfatti della piena condivisione del consiglio comunale su tale argomento. 
Sempre al servizio dei cittadini.

Il Gruppo Comunale
Segreteria cittadina “Lega Salvini Premier Vercelli”

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500