cerca

Comune, Curia ed associazioni

Vercelli: al via i centri estivi di "Estate insieme 2022"

Sono 229 i bambini iscritti

Centri estivi 2022 Vercelli

Da sinistra: Pozzolo, Stringi e Zanoni di Biud10, Crosio, Corsaro, Allolio, Vercelli

Duecentoventinove bambini di cui quarantanove profughi ucraini e ventinove con disabilità: numeri importanti rispetto agli scorsi anni quelli di “Estate insieme 2022”, che arrivata alla sua terza edizione quest’anno riparte alla grande nell’era post pandemia.

Si è aperto ufficialmente martedì 14 giugno, il centro estivo organizzato in sinergia fra Comune di Vercelli, Curia e le associazioni Biud10, Start e Alemar: “Con il miglioramento della situazione pandemica la maggior parte delle parrocchie che avevano collaborato gli scorsi due anni ha ripreso a organizzare i propri campi estivi in autonomia - illustra monsignor Mario Allolio - ma la Curia ci teneva molto a non disperdere l’ottimo risultato ottenuto in questi anni e quindi abbiamo deciso di mantenere la collaborazione tra la sola parrocchia dello Spirito Santo, il Comune e le cooperative”.

Tre le sedi su cui sono articolate le attività del centro estivo: oratorio dello Spirito Santo, scuola primaria Bertinetti (con circa 23 bambini a settimana) e scuola dell’infanzia Alciati (una sessantina i partecipanti), mentre “i ragazzi delle medie, che sono 58, si ritroveranno nelle aule delle scuole Pertini, Verga e Avogadro per partecipare al progetto Stranascuola, che prevede laboratori particolari da riproporre poi al pomeriggio ai bambini più piccoli - spiega Andrea Vercelli della cooperativa Start - prevediamo inoltre di organizzare qualche gita e alcune giornate in piscina nel mese di luglio, quando anche i più piccoli cominceranno il loro centro estivo”.

Durante la presentazione di “Estate insieme 2022” il sindaco Andrea Corsaro ha evidenziato l’importanza di coinvolgere e includere anche le categorie più fragili, ringraziando per l’accoglienza dei bambini provenienti dall’Ucraina: sarà l’associazione Biud10 a farsi interamente carico delle spese di mantenimento del centro estivo per i ragazzi ucraini di età compresa tra i 6 e i 14 anni, i quali avranno così l’opportunità di trascorrere alcune settimane di svago in compagnia: “Ci sembrava doveroso quest’anno porci al loro fianco, e se ci fosse la possibilità di estendere le date del centro estivo oltre il 29 luglio saremo ben lieti di prolungare il nostro sostegno” dichiara il vicepresidente della onlus Gian Luca Zanoni.

Sarà il campo estivo della continuità: grazie alla stretta collaborazione fra le parti saremo in grado di offrire un sostegno alle famiglie e tante diverse attività dai più piccoli ai ragazzi più grandi. Amministrazione comunale, parrocchia, scuole e associazioni per garantire un’offerta di qualità che speriamo richiami sempre più partecipanti” conclude l’assessore alle Politiche giovanili Emanuele Pozzolo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500