cerca

Vercelli

Fondi per i senza dimora: "Fu la Giunta precedente a non fare richiesta"

La risposta del consigliere Stecco all'interrogazione della minoranza

Consiglio comunale di Vercelli

Il consiglio comunale di Vercelli

"Il Pd vercellese ha diffuso la notizia secondo cui il Comune di Vercelli non otterrà una tranche di fondi destinati dalla Regione Piemonte per i senza fissa dimora (leggi qui). Apprezziamo l’interesse manifestato dal gruppo consiliare che siede nei banchi dell’opposizione nei confronti delle categorie più fragili - commenta il leghista Alessandro Stecco - ma sarebbe opportuno non veicolare informazioni sbagliate e fuorvianti. In particolare credo si sbagliato coinvolgere l’attuale sindaco presentando un’interrogazione, che dovrebbe essere piuttosto rivolta a loro stessi”.

"Dopo un colloquio con l’assessore Politi e i suoi uffici, è infatti emerso che è stata la giunta precedente, proprio a guida Pd, a non aver partecipato al bando del 2016 inerente i fondi per i senza fissa dimora. Partecipazione che avrebbe consentito a Vercelli di ottenere l’assegnazione delle ingenti risorse allora disponibili, oltre al riparto dell’avanzo attualmente ridistribuito agli stessi comuni che, a differenza di Vercelli e di un altro in Piemonte, ne avevano fatto richiesta", sottolinea il consiglire regionale.

“La giunta comunale, con il sindaco Corsaro e l’assessore Politi - prosegue Stecco -  ha infatti ben chiare le idee e gli obiettivi sul tema socioassistenziale, come dimostrato anche recentemente dal grande impegno profuso per ottenere i fondi della Missione 5 del Pnrr, che porterà più di 200mila euro sui capitoli di coesione sociale. Un’azione che si coniuga con le altre progettazioni in corso su altri bandi”. “Queste informazioni - conclude Stecco - sono agevolmente accessibili a tutti i consiglieri comunali interessati, compresi quelli del Pd, che ne facciano richiesta all’assessorato competente. Credo sia opportuno collaborare insieme, soprattutto su temi così sensibili e importanti, senza ricorrere subito alla polemica politica ancor prima di avere chiaro l’iter amministrativo della vicenda”.

Ribatte Fragapane: "Ieri come Partito Democratico abbiamo presentato un’interrogazione al sindaco rispetto all’assenza di Vercelli tra le città, elencate nella nota del sito della Regione Piemonte, destinatarie di fondi per il supporto alle persone senza fissa dimora. L’interrogazione è lo strumento che i consiglieri comunali hanno per approfondire questioni anche molto tecniche a partire dai documenti disponibili, in questo caso la pagina del sito e la delibera della Regione Piemonte (n. 29-5023 del 13 maggio 2022), agevolmente accessibili da consiglieri comunali e regionali. Il Consigliere Stecco, che ringrazio per la celerità, ha subito risposto. Peccato che, dai documenti in nostro possesso, la sua risposta sembra fare riferimento a fondi europei, per i quali erano stati individuati come destinatari cinque capoluoghi di provincia, considerati nel 2016 territori in cui maggiormente si concentrano fenomeni di marginalità estrema". Precisa il consigliere Pd: "La nostra interrogazione fa invece riferimento a fondi di provenienza statale, per i quali sia il sito che la delibera della Regione fanno riferimento esplicito a tutte e sette le città capoluogo di Provincia, più Torino, come potenziali destinatari, per poi non citare Vercelli tra i soggetti che hanno ricevuto i finanziamenti. Vercelli, che, come si legge nell’allegato alla delibera della Regione (pagina 48), aveva ricevuto risorse da questa programmazione già nel 2018, per 66mila euro circa. Di conseguenza, o la Regione ha sbagliato i contenuti del proprio sito e delle relative delibere, oppure il Consigliere della Lega ha mischiato nella sua risposta progettualità differenti".

Conclude Fragapane: "In ogni caso l’interrogazione era a maggior ragione ancor più necessaria, dato che sembra evidente che non vi sia completa chiarezza su questo tema, che ha un impatto forte su persone fragili che hanno bisogno di supporto. Ringraziamo in ogni caso il Consigliere Stecco per la collaborazione e l’immediata attenzione dedicata alla nostra interrogazione. Tendenzialmente i tempi di risposta della Giunta sono molto più lenti, soprattutto quando fa comodo, ed è quindi apprezzabile il suo intervento in sostituzione al Sindaco. Soprattutto dopo che nell’ultimo consiglio comunale un assessore della sua giunta ha dichiarato di non volere alcun dialogo con la minoranza".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500