cerca

Vercelli

L'Ambasciatore di Israele ospite della Comunità Ebraica

Dror Eydar ha visitato la Sinagoga e l'abbazia di Sant'Andrea

Comunità educante di Vercelli

Dror Eydar, Ambasciatore di Israele in Italia ospite della Comunità Ebraica di Vercelli. Giovedì 28 aprile Dror Eydar ha scoperto una città in cui la valorizzazione e la conoscenza dell’ebraismo sono capisaldi della cultura vercellese. Nell’ambito di una serie di visite programmate tra Piemonte e Lombardia non potevano mancare i luoghi ebraici di Biella e Vercelli, entrambi amministrati e gestiti dalla Comunità che ha sede a Vercelli.

L'Ambasciatore, fine uomo di cultura, ha quindi approfondito nel pomeriggio la conoscenza della Sinagoga del Piazzo, il quartiere medievale di Biella, accolto, oltre che dalla Comunità Ebraica, anche dal prefetto Franca Tancredi, dal questore Claudio Ciccimarra e dal sindaco Claudio Corradino. Si è poi spostato a Vercelli, dove è stato accolto dalla presidente della Comunità Ebraica Rossella Bottini Treves, dal prefetto Lucio Parente, dal sindaco Andrea Corsaro, dal presidente della Provincia Eraldo Botta, dal comandante dei Carabinieri colonnello Emanuele Caminada, dal vice questore Anna Palmisano e dal comandante della Guardia di Finanza colonnello Ciro Natale. Non da ultimo, presente anche il presidente della Comunità Ebraica di Casale Monferrato Elio Carmi, da sempre legato per storia, patrimonio e linee di indirizzo comuni alla Comunità Ebraica di Vercelli.

Dror Eydar ha assunto l’incarico nel settembre 2019. Editorialista e redattore della pagina delle opinioni sul quotidiano israeliano Israel Hayom (Israel Today) fino alla sua nomina, l’Ambasciatore Eydar è stato in precedenza direttore dell’inserto di arte e letteratura di Nativ, un giornale di politica e arte. Dottore di ricerca in lingua e letteratura ebraica presso l’Università Bar Ilan, ha studiato inoltre scienze politiche e relazioni internazionali. Ha insegnato in diversi college e università in Israele e ha pubblicato articoli e saggi su pensiero politico e cultura popolare, religione, storia, miti, lingua e diritto.

A Vercelli ha visitato non solo la Sinagoga ottocentesca, ma anche il Museo Ebraico sito al suo interno, apprezzandone le finalità divulgative ed espositive, capaci di raccontare al pubblico l’ebraismo privato e pubblico, oltre che la vita in Sinagoga con opere eccezionali, rare e, in prevalenza, di produzione vercellese. A seguire la delegazione di autorità ha visitato il centro storico vercellese con una guida d’eccezione: il sindaco Andrea Corsaro. Il primo cittadino ha saputo trasmettere tutta la passione per la storia e la valorizzazione della città, attraverso alcuni dei suoi punti chiave come piazza Cavour e l’abbazia di Sant'Andrea. Le autorità, insieme alla presidente della Comunità, hanno restituito all’Ambasciatore una chiara fotografia della Vercelli ebraica e civile: perfetto esempio di massima collaborazione, condivisione di intenti e supporto reciproco con la stessa finalità di recupero della memoria e di valorizzazione dei beni ebraici vercellesi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500