cerca

seconda guerra mondiale

Cnos Fap: i bombardamenti su Vercelli in un documentario

Gli studenti hanno realizzato un video in occasione del 25 aprile

Il 28 maggio 1944 è la data in cui Vercelli subì uno dei bombardamenti più duri: oltre trecento ordigni sganciati sui rioni Belvedere, Canadà e Isola, 19 morti e oltre 90 feriti.

La storia è stata ricostruita in un documentario da Flavio Ardissone, responsabile del Cnos Fap di Vercelli, insieme ai suoi studenti, in occasione dell'Anniversario della Liberazione: “L’iniziativa – spiegano dall’Istituto - nasce in un momento particolare: stiamo infatti tutt’ora vivendo una guerra. A seguito della visita con i ragazzi nel rifugio antiaereo sottostante piazza Cavour abbiamo deciso di realizzare il video seguendo il programma didattico”. Un documentario di circa 15 minuti in cui i ragazzi si sono cimentati in prima persona: lo hanno realizzato, lo hanno montato e lo hanno presentato oltre ad aver raccolto le testimonianze storiche.

Un episodio è rimasto scolpito: “La chiesa del Belvedere e le opere salesiane si trovavano sulla direttrice di possibili attacchi – viene spiegato nel video – erano infatti situate vicino alla stazione e ad alcune fabbriche, ma sul rione, come in centro, non cadde nessuna bomba. La comunità parrocchiale e le suore salesiane nell’occasione chiesero aiuto e fecero voto a Don Bosco”. Dalle testimonianze è emerso poi che il graduato inglese che diresse i bombardamenti vide tre croci: il Duomo, il Sant'Andrea e una croce poco distante dalla ferrovia: al Belvedere credeva ci fosse un college e decise di salvare il rione.
Ma questo è solo uno dei tanti episodi che vengono raccontati nel video: per scoprirli tutti si può vedere il documentario integrale.

I protagonisti

Lo speaker del video è Riccardo Mareschi, le riprese video sono di Leonardo Licciardi e di Riccardo Gasco. Tra i collaboratori Axel Lunardi, Hussain Islam, Michael Barretta, Alexandru Lupu, Alessio Mzza, Riccardo Paladina, Isli Serjani, Matteo Spitale, Jonathan Zampieri e Gabriele Lama.
Le testimonianze sono di Gina Vilfedrini e di Alessandro Tacchini, la regia di Flavio Ardissone e il montaggio di Paolo Ignetti di Vercelli Web-Tv. I ringraziamenti dell’istituto sono rivolti a “La Rete-Vercelli”, a Peter Adami per contribuito al video con la sua Topolino storica, al giornale La Sesia e all’archivio Fma di Torino.

Cnos Fap

Il video è stato realizzato seguendo i programmi didattici del centro di formazione professionale Cnos Fap di Vercelli, in corso Randaccio 14.
L'istituto, seguendo il modello di Don Bosco, con i suoi corsi offre una formazione a 360 gradi e permette di inserirsi nel mondo del lavoro.
La gamma dei corsi è ampia: tra questi operatore alla riparazione dei veicoli a motore,  operatore del benessere, operatore termoidraulico, operatore meccanico, tecnico dell’acconciatura, addetto alla saldocarpenteria, tecnico meccatronico delle autoriparazioni, e tecnico riparatore dei veicoli a motore. Ma non solo.
Per saperne di più e per informazioni visitare il sito https://vercelli.cnosfap.net/.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500