cerca

"Tracce di guerra" con La Rete

Vercelli: riaprono i rifugi antiaerei

Visite in piazza Cavour e sotto la “Casa dell’agricoltore”

Rifugio antiaereo

Il rifugio antiaereo di piazza Cavour, ha riaperto oggi, sabato 9 aprile, in via straordinaria, insieme a quello che si trova sotto la “Casa dell’agricoltore” di piazza Zumaglini. Questo grazie a “Tracce di guerra 2022”, iniziativa de La Rete, la Consulta per la promozione del territorio vercellese.

Le visite proseguiranno nel pomeriggio e anche domani. Basterà recarsi al gazebo dell’associazione in piazza Cavour e all’ingresso della Borsa Merci, dove si dovrà firmare la manleva per accedere ai rispettivi ambienti sotterranei. Saranno organizzati gruppi da 10 persone circa che, assistite dai volontari de La Rete, potranno scendere nel sottosuolo. La visita durerà circa 15 minuti e sarà accompagnata da personale qualificato, che illustrerà strutture e funzioni dei ricoveri e gli avvenimenti legati ai bombardamenti subiti dalla città.

A supporto dell’iniziativa anche una rappresentanza della Associazione nazionale vittime civili di guerra, che informa sulle attività di bonifica post-bellica e sui reali rischi derivanti dal ritrovamento di ordigni inesplosi. Le visite si svolgono dalle 9 alle 12,30  e dalle 14 alle 18 senza prenotazione e con ingresso a offerta libera. E’ richiesto l’uso della mascherina Ffp2.

Sarà disponibile il documentario su dvd "Tracce di guerra 2022", realizzato in collaborazione con l'associazione Teses e acquistabile a offerta libera. In piazza Cavour sarà allestita anche una piccola esposizione che illustra la cronologia dei cinque bombardamenti subiti da Vercelli durante la Seconda guerra mondiale, con particolare attenzione alla memoria delle vittime civili, che saranno ricordate.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500