cerca

ambiente

Asm: "A Vercelli il 22% di perdite degli acquedotti"

I dati comunicati dall'Azienda per la giornata mondiale dell'acqua

Acqua

"A Vercelli le perdite idriche degli acquedotti sono pari a circa il 22%. Uno dei dati tra i più bassi a livello nazionale”: lo comunica Asm in occasione della Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day), istituita dalle Nazioni Unite nel 1992.
Obiettivo della ricorrenza: sensibilizzare le istituzioni mondiali e l’opinione pubblica sull'importanza di ridurre lo spreco di acqua e di assumere comportamenti volti a contrastare il cambiamento climatico. Il tema di quest'anno è il legame tra acqua e cambiamenti climatici: “Facendo propri i principi di questa ricorrenza – spiegano dall’azienda - Asm è impegnata ogni giorno nell’erogazione e nella gestione dei servizi legati al ciclo integrato dell’acqua, con l’obiettivo di conseguire i massimi livelli di qualità dei servizi, anche in termini ambientali”.

L’azienda gestisce le reti di Vercelli e di altri 15 Comuni della provincia: “Per un totale di 518 chilometri di rete di acquedotto – sottolineano da Asm - 341 km di fognature e circa 77mila abitanti serviti. L’acqua distribuita viene captata da 34 pozzi e, ove necessario, trattata in 36 impianti di potabilizzazione direttamente gestiti da Asm. Nella gestione delle acque reflue, la restituzione all'ambiente naturale delle acque avviene attraverso 15 impianti di depurazione, 21 fosse per il trattamento dei liquami e 71 impianti per il sollevamento fognario”.

Infine, secondo i dati comunicati da Asm, la capacità di immissione in rete della multiutility sarebbe di circa 8,6 milioni di metri cubi all’anno di acqua.
Per quanto riguarda le perdite idriche, Asm comunica che nella città di Vercelli siano pari a circa il 22%, dato tra i più bassi a livello nazionale, dove la media si attesta oltre il 40%. “Anche la qualità dell’acqua – dicono dall’Azienda - erogata ai cittadini ha da sempre mantenuto classificazioni d’eccellenza: un servizio realizzato da Asm nei Laboratori del Gruppo Iren, dove vengono effettuati ogni anno 801 campionamenti che devono attestarne la qualità e sicurezza. Anche le acque reflue sono sottoposte a rigidi controlli: ogni anno vengono esaminati 3.642 campioni, per un totale di circa 24.500 parametri analitici”.

 Nel 2021 Asm ha investito 5,1 milioni di euro per i tre aspetti legati alla gestione dell’acqua sul territorio vercellese, ovvero sull'acquedotto, sulla depurazione e sulle fognature: “L’impegno – spiegano dall’azienda - si colloca all’interno dell’importante piano di investimenti al 2030 messo in campo dal Gruppo Iren e che coinvolge anche Asm: un piano ambizioso che sul territorio vercellese prevede la messa a terra di progetti strategici e attività per un totale di 232 milioni di euro in arco piano”.

Gli investimenti previsti saranno destinati "all’adeguamento degli impianti di depurazione, alla costruzione e rinnovo di impianti di fognatura e reti, e con una quota importante dedicata all’efficientamento della rete acquedottistica: dal rinnovo delle condotte, al potenziamento dei monitoraggi anche attraverso sistemi di telecontrollo sempre più efficaci, alla suddivisione del reticolo di tubature in “distretti”, che permettano di ridurre eventuali dispersioni, all’installazione dei contatori elettronici per migliorare l’efficienza dei consumi e la precisione nella fatturazione ai cittadini". 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500