cerca

Confesercenti

Vercelli: "L'aumento del costo dei parcheggi è negativo per il commercio"

Le considerazioni della vicepresidente Teresa Marcon

Strisce blu

Gentile direttore,
                       l’Italia è presa da una morsa di difficoltà che va avanti ormai da anni. Già prima della pandemia l’economia non era in un buono stato di salute, dovuta principalmente dalle chiusure di aziende manifatturiere e aumento di logistica, perdendo un bel pezzo di quello che è il bello del Made in Italy. Poi arriva la pandemia. Due anni di paure, rinunce, chiusure obbligate di molti negozi, che poi, purtroppo molti non sono più riusciti a riprendersi. Ma anche l’Italia non è ancora riuscita a trovare un rilancio economico dopo la diminuzione delle casistiche covid. Anzi. Un peggioramento della tenuta del tessuto economico e sociale dettato dall’aumento incredibile di elettricità e gas, ancora prima dell’inizio della guerra Russa Ucraina. Adesso l’aumento dei carburanti in maniera indiscriminata e senza senso, visto che il resto del mondo non ha questi prezzi. Tutti sulle spalle degli italiani, sia dipendenti che imprenditori. Senza avere aumenti salariali, che sarebbero impossibili da attuare perché siamo in un circolo vizioso: chi può comprare non spende perché i prezzi sono alti e bisogna pensare ad arrivare in qualche modo a fine mese, e i prezzi sono alti a causa di decisioni governative. 

Non solo le grosse aziende ne risentono, ma anche i piccoli commercianti, quelli di vicinato, quelli che tengono ancora viva la città, in questi frangenti di apocalisse. E in questo contesto arriva il Comune di Vercelli ad aumentare i costi dei parcheggi a pagamento, da 1€ a 1,30€. Trenta centesimi in più all’ora. Il 30% in più. Ringraziamo che non vengono aumentate altre tasse e tariffe. Ma crediamo che questo aumento indiscriminato dei parcheggi sarà una ricaduta negativa per quei commercianti del centro che sono ancora aperti, che danno vitalità e impulso alla città. I commercianti di Vercelli sono quelli che per Natale hanno messo le mani nel loro portafoglio, in un momento difficile e impossibile, per pagare tutte le luminarie di tutta la città, per renderla bella per le famiglie e far vivere il Natale con un po’ di spensieratezza e di luce. I commercianti, i piccoli imprenditori sono la linfa dell’economia Vercellese. Un aumento spropositato dei parcheggi blu, vuole solo dire allontanare i cittadini dal centro, facendo chiudere ulteriori saracinesche. Se il comune ha bisogno di fare cassa, visto che i costi aumentano per tutti, si potrebbe pensare di iniziare a fare multe alle persone che non rispettano la legge.

Un po’ di esempi? Raccolta deiezioni, cani sguinzagliati in zone non preposte, motocicli e monopattini contromano, alta velocità dei monopattini, monopattini su strade extraurbane, raccolta differenziata, parcheggi selvaggi, deturpamento arredo urbano, e si potrebbe andare avanti ancora un bel po’. Far applicare le norme aiuterebbe a migliorare la pulizia della città e il quieto vivere delle persone, mettendo un po’ di soldi nelle casse del comune, evitando un aumento dei parcheggi che porta un ulteriore aggravio a quelle poche aziende che insistono e credono in questa città. 

Teresa Marcon
Vicepresidente Confesercenti Vercelli
 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500