cerca

Istituto Lagrangia

Vercelli: emozione degli studenti nell'incontro col fratello di Borsellino

L'esperienza del Liceo economico sociale

Liceo economico sociale

Un momento dell'incontro via Zoom

“Un racconto oggettivo della mafia, del fratello Paolo Borsellino, dell’economia criminale e mafiosa, ricordando l’importanza dello studio”. Così la professoressa Giuseppina Anfuso descrive l’incontro con Salvatore Borsellino, fratello di Paolo Borsellino, con le classi del Liceo Economico Sociale dell'Istituto superiore Lagrangia. 

E' stata la professoressa Anfuso ad organizzare la videochiamata di un’ora che si è tenuta il 4 marzo su Zoom: “Prima di tutto vorrei ringraziare il preside Giuseppe Graziano e il vice preside Luigi Pelaia, che mi hanno permesso di portare avanti questa iniziativa. Sono sempre stata attratta da queste tematiche, e ritengo fondamentale insegnare ai miei alunni questa parte di storia, soprattutto ora che mi sembra stia venendo sempre meno - spiega - quando ho scoperto che Salvatore Borsellino organizzava incontri nelle scuole ho deciso di scrivere una mail”. Salvatore Borsellino ha raccontato “del fratello Paolo e di Falcone, della mafia di quegli anni e di come si è evoluta, della economia criminale, ha menzionato politici, mafiosi e collaboratori”, non solo “ha anche parlato della mentalità mafiosa e come vada combattuta fin dalla scuola, è importante creare una competizione sportiva tra gli studenti”. “Gli alunni erano molto emozionati - sottolinea - ci siamo commossi, è stato molto interessante”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500