cerca

Vercelli - Giorno del ricordo

Messa e messaggio del Presidente della Repubblica letto dagli studenti

Deposta la corona alla lapide sotto il porticato del municipio

Vercelli Giorno ricordo

La deposizione della corona alla lapide sotto il portico del municipio

Celebrato a Vercelli il “Giorno del Ricordo”. Si è tenuta nella mattinata di giovedì 10 febbraio la cerimonia organizzata dalla Prefettura, il Comune e la Provincia di Vercelli per commemorare le vittime delle foibe e ricordare l'esodo di decine di migliaia di istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra.

La commemorazione, iniziata con la celebrazione della messa officiata da monsignor Ettore Esposito nella Chiesa di San Paolo, alla presenza delle autorità civili e militari, è proseguita con la deposizione di una corona d’alloro presso la lapide dei deceduti della seconda Guerra mondiale sotto il porticato del municipio. La tragedia delle foibe segnò per l'Italia uno dei momenti più bui della storia del Novecento, quando al termine della seconda guerra mondiale si scatenò la repressione nei confronti degli abitanti di Istria, Fiume e Dalmazia, e migliaia di uomini e donne furono crudelmente uccisi o costretti ad abbandonare le proprie terre. Proprio l’impegno alla solidarietà nei confronti delle vittime del dramma e dei loro famigliari e discendenti è stato al centro del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, letto dagli studenti degli Istituti Cavour e Lanino di Vercelli che hanno partecipato alla giornata commemorativa.

La cerimonia si è conclusa con gli interventi del prefetto Lucio Parente, del sindaco di Vercelli Andrea Corsaro e del presidente della Provincia Eraldo Botta. Nel ringraziare e salutare i partecipanti, il prefetto ha rimarcato l’importanza della ricorrenza delle foibe e il dovere del ricordo di questa tragedia che ha riguardato numerosissimi italiani; tragedia che merita di restare impressa nelle coscienze dei cittadini affinché non si verifichino più episodi di odio e violenza ma possano prevalere sempre i valori del rispetto e della dignità umana.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500