cerca

vercelli

Le ultime teche di "Extra: oltre lo spazio"

Ancora due giorni per vedere la mostra

Una macchinina, già presente nell'edizione dell’anno scorso, che ha bisogno di elettricità per guardare al futuro con un astronauta: da qui nasce l’ispirazione per la mostra di design, arredo e fashion “Extra: oltre lo spazio”. In tutto dieci teche avveniristiche disposte lungo viale Garibaldi a Vercelli che saranno visibili fino a domani, domenica 19 dicembre.
La mostra è un omaggio alla celebre pellicola di Stanley Kubrick “2001: Odissea nello spazio”: “Visto che andiamo al di là dei confini naturali – spiega la curatrice  Serena Mormino - il titolo è diventato “Extra: oltre lo spazio”. 
Il percorso espositivo crea scenari atemporali, seppur costantemente proiettati al futuro, sognando di approdare in spazi incontaminati ove generare nuova vita, portando energia, luce, focolai domestici e natura.

Ecco le ultime teche.

Il percorso, prosegue con la teca di Claas: "La tecnologia controlla ogni mezzo - dice Mormino - e va oltre i confini della nostra terra". Il contaneir successivo è di Andreana Fashion Gallery: "Rappresenta il design e la moda perché l'umanità ne ha bisogno" sottolinea la curatrice. Poi viene presentato un focolaio domestico con la teca di Arredamenti Prella & C srl e infine l'ultima installazione di Sga Arredamenti, con uno spazio dedicato agli animali, riprende una citazione del film a cui è dedicata la mostra: "Nella pellicola ci sono infatti degli orangotango che iniziano farci capire quale sia la vita animale" dice Mormino.

Extra 2021 è organizzata da Ascom di Vercelli in collaborazione con il Comune, Comtur, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, l’Associazione culturale Amarte, Atena Iren, Claas, il Gruppo Nuova Sacar–Volvo Autovar e Alba Tetti.

Extra 2021 è resa possibile grazie alla partecipazione di Ad di Antonio Ardizzone, Arredamenti Prella & C srl, Borgo Divisione Luce, Giovannini Arredamenti, Piero Raimondo, Sga Arredamenti, Andreana Fashion Gallery per il design e Lello Ardizzone aka Tony Wetfloor che per la mostra ha trasformato coperte di nuova generazione, lamiere e resine in opere. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500