" />

cerca

Parola ai lettori

Vercelli: "Il Comune è al corrente della situazione all'ex Montefibre?"

L'interrogazione del gruppo Voltiamo Pagina

Comune di Vercelli

Il palazzo municipale di Vercelli

Gentile direttore,
                      di seguito esponiamo l'interrogazione al sindaco presentata dal Gruppo Consiliare Voltiamo Pagina sulla situazione in area ex Montefibre.

Premesso che: il dismesso complesso industriale cui si accede dai Civici 85/87 di Corso Rigola in Vercelli, versa da anni in condizioni di completo abbandono. Ricorrono notizie tramite mezzi stampa e social network recanti documentazione fotografica in grado di suscitare non soltanto una generica preoccupazione, ma il dubbio che esse possano mostrare condizioni di assoluto pericolo. Sembrano presenti, infatti, laterizi in fibrocemento in matrice friabile e libera, dispersi nell’ambiente in frammenti di varie dimensioni, comunque potenzialmente a contatto con le persone. L’intero compendio, ancorché dotato di recinzione perimetrale, risulta facilmente accessibile soprattutto da Via Schilke. La recinzione medesima in molte sue parti risulterebbe gravemente ammalorata, essendovi altresì presenti varchi liberi e percorribili con facilità, verosimilmente anche da minori. Si vedono, inoltre, situazioni di rischio grave, come ad esempio botole prive di qualsiasi copertura, attraverso le quali potrebbe introdursi una persona in modo agevole, a maggior ragione, un minore; la suddetta documentazione rende peraltro evidente che i locali fatiscenti, invasi da infestanti erbacee, nonché arbustive quando non arboree, sono in parte crollati o pericolanti e ciò rappresenta un ulteriore elemento di pericolo; è di tutta evidenza (al di là dei numerosi referti che si possono raccogliere tra gli Operatori economici dei luoghi confinanti) che l’intero compendio sia spesso occasionale riparo per molte persone, nonostante quegli ambienti siano in condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza del tutto incompatibili con la salute personale, pubblica, non meno che con la dignità della persona umana. 
I sottoscritti Consiglieri Comunali interrogano la S.v. per sapere: se il Comune sia al corrente della situazione che si deve da anni registrare in quel compendio industriale dismesso; se il Comune abbia nozione circa la proprietà degli immobili in parola; cioè se sia in grado di identificare i responsabili non solo dello stato di manutenzione, ma altresì delle misure di prevenzione e contrasto ad ogni tipo di rischio; quali iniziative il Comune intenda intraprendere per mettere comunque in sicurezza l’area, soprattutto impedendone efficacemente l’accesso. 

Paolo Campominosi - Andrea Conte - Roberto Scheda

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500