cerca

covid-19

Cisl Scuola: "Completare la campagna vaccinale con i precari"

Il segretario generale Gissi parla anche di organici adeguati e classi

Scuola

"Il vaccino si sta rivelando l’arma più efficace di contrasto al Coronavirus, come attestano chiaramente i dati sulla diffusione del contagio. Vaccinarsi è il modo migliore per tutelarsi dal rischio di contagiare sé stessi e gli altri: per questo è anche un atto che risponde a principi di responsabilità e senso civico”. A sostenerlo Maddalena Gissi, segretario generale Cisl Scuola.

“Noi abbiamo chiesto da subito - ha proseguito la sindacalista - che al personale scolastico fosse riservata una corsia di accesso preferenziale alle inoculazioni se il numero dei non vaccinati è ancora alto, lo si deve in gran parte al modo incerto e contraddittorio con cui si sono susseguite informazioni e decisioni circa le tipologie di vaccino da utilizzare. Ora occorre risolvere quelle indecisioni e indicare in modo chiaro come la campagna di vaccinazione può essere portata a termine, includendo tra il personale scolastico anche i tanti precari ai quali va data la stessa possibilità di accesso del personale di ruolo. È auspicabile che non diventi necessario fare ricorso a norme vincolanti, anche se va detto che il rifiuto di vaccinarsi dovrebbe essere legato a comprovate ragioni di natura sanitaria. Adottare misure che garantiscano a settembre una ripresa in sicurezza delle attività didattiche in presenza, per tutti gli ordini e gradi di scuola, è senz'altro un’assoluta priorità”.

Ma non c'è solo il problema delle vaccinazioni: “È fondamentale ma non certo unico – ha sottolineato Gissi - servono infatti strutture e organici adeguati, al fine di evitare ogni eccesso di affollamento, va sciolto il nodo del trasporto locale, così come quello dei supporti di natura sanitaria alle scuole. Avere classi meno numerose non serve solo a limitare i rischi di contagio, è condizione necessaria per consentire una personalizzazione della didattica con cui far fronte efficacemente al fabbisogno di recupero dopo due anni scolastici gestiti in evidente sofferenza. Si misurerà proprio su questi aspetti la credibilità degli impegni assunti per restituire alla scuola la giusta centralità”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500