cerca

Mozione

Fototrappole e telecamera al Concordia

Il gruppo "Voltiamo Pagina" contro l'abbandono dei rifiuti

Fototrappole e telecamera al Concordia

Fototrappole nei pressi delle isole ecologiche del rione Concordia maggiormente colpite dall’abbandono rifiuti e una telecamera fissa nelle vicinanze della rotonda tra via Martiri del Kiwu a via Monfalcone, punto nevralgico del quartiere, al fine di prevenire, individuare e, nei casi previsti, sanzionare eventuali comportamenti errati che vadano oltre l’abbandono di rifiuti: lo chiedono al sindaco, attraverso una mozione, i consiglieri comunali di Voltiamo Pagina Paolo Campominosi, Roberto Scheda e Andrea Conte.

“L’8 aprile scorso – si legge nel documento - è stato depositato al Comune di Vercelli, un esposto da parte di un gruppo di residenti nel rione in cui venivano sollevate numerose criticità sia dal punto di vista della sicurezza urbana che da quello del decoro urbano”. I consiglieri di Voltiamo Pagina ricordano che “nel Dup 2021/2023, nella sezione ‘’Sicurezza Urbana’’, viene sottolineata l’importanza del sistema di videosorveglianza e della stipula di accordi con le Forze di Polizia come chiave per il miglioramento della sicurezza urbana”. Non solo: “Rispondendo a un’interrogazione sulla necessità di un maggiore controllo relativo all’ordine pubblico all’interno del quartiere, la stessa Amministrazione sottolineava come l’installazione di telecamere fisse o mobili fosse un esempio di prevenzione ed eliminazione del fenomeno dell’abbandono rifiuti, come avvenuto nell’area del piazzale in fondo a corso Rigola”.

Pertanto Campominosi, Scheda e Conte “impegnano il sindaco a: predisporre il posizionamento di una o più fototrappole nei pressi delle isole ecologiche del rione maggiormente colpite dall’abbandono rifiuti; e a provvedere all’installazione di almeno una telecamera fissa nei pressi della rotonda che unisce via Martiri del Kiwu a via Monfalcone, punto nevralgico del rione, al fine di prevenire, individuare e, nei casi previsti, sanzionare eventuali comportamenti errati che vadano oltre l’abbandono di rifiuti”.

Ma anche “a predisporre, in collaborazione con il Comando di Polizia locale, compatibilmente con le disponibilità di organico, un incremento dei passaggi di pattugliamento delle volanti in servizio, considerata anche la presenza della sede del Comando nel Rione stesso; a migliorare la comunicazione tra ente e cittadini, tramite lo sviluppo di canali diretti come social network o app dedicate, che semplifichino e velocizzino la segnalazione di eventuali criticità alle forze dell’ordine preposte”. Infine, di “valutare la possibilità di estendere, in caso di risultati positivi, tale modello di prevenzione all’inciviltà e al degrado sull’intero territorio cittadino”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500