cerca

La polemica

Posti ztl: botta e risposta sulla decisione dell'Amministrazione

Il Comitato: "Parcheggi lontani e inadeguati". "Regis: "Sono accessibili"

Parcheggio ex caserma Garrone

Il parcheggio della ex caserma Garrone

È polemica sulla questione legata ai parcheggi “gialli” riservati ai residenti della ztl. Nel fine settimana il Comune ha istituito 20 parcheggi nella ex caserma Garrone riservati agli abitanti del centro dopo le numerose richieste avanzate dai componenti del “Comitato ztl” che chiedevano più posti auto a loro dedicati. La decisione dell’Amministrazione, però, non è stata accolta favorevolmente dai residenti, perché, a loro dire, i nuovi parcheggi sarebbero troppo distanti dalle abitazioni. Il Comitato avrebbe proposto nei mesi precedenti di trasformare alcuni posteggi blu in “stalli” gialli. “Chiedevamo di declassare i tre stalli blu fronte cartoleria Motta e portarli "gialli" per noi residenti – afferma Cesare Cabano, portavoce del Comitato - Chiedevamo altresì, di rendere accessibili, sempre per noi residenti, due spazi, ora non praticabili, fronte gioielleria Piazza. Può sembrare folle ciò che chiedevamo, ma potete credermi, la situazione che affrontiamo quotidianamente è assolutamente disperata. Nei mesi abbiamo contatto il sindaco, il comandante dei vigili e il prefetto per avanzare le nostre proposte, ma non sono state ascoltate”. Puntuale la risposta del comandante della polizia municipale Ivana Regis: “L’eventuale trasformazione dei parcheggi da blu a gialli è una decisione presa dall’Amministrazione perché il pagamento del posteggio va a finire nelle casse comunali. Quello che posso dire è che piuttosto che trovare due stalli da una parte, tre dall’altra, il Comune ha pensato di agire nell’immediato, destinando ben nuovi venti parcheggi in una zona accessibile esclusivamente ai residenti”.

Il “Comitato ztl” aveva depositato un esposto già nel novembre 2019 con una sessantina di firme di cittadini residenti nella zona a traffico limitato di via Gioberti, al sindaco Andrea Corsaro chiedendo “alcune piccole e non costose modifiche ad alcune zone riservate, al di fuori della ztl, a cittadini che non ne avrebbero diritto – si legge nella comunicazione del portavoce - Parliamo del primo tratto di via Duomo: otto-dieci stalli gialli solo a loro riservati”. Sulla possibilità di trasformare questi posti il comandante Regis spiega: “Quei posteggi sono destinati ad una certa categoria di utenti. Qualora venissero tolti a loro per concederli ad altri, ci sarebbero ulteriori problematiche”.

Per questo l’Amministrazione ha optato per i venti posti alla ex caserma Garrone, ma questa decisione non è stata accolta bene dai firmatari del Comitato: “Il Comune ha voluto ‘venirci incontro’ delimitando una ventina di stalli riservati all'ex caserma Garrone, 'solo' a quasi 400 metri dalle nostre abitazioni – dice Cabano – Pensate fare quel pezzo di strada con una cassa di acqua o due borse della spesa, magari sotto al sole o alla pioggia. Una vera vergogna inaccettabile che nessuno di noi mai sfrutterà. Non ci hanno dato proprio nulla, ci hanno deluso ancor di più”. Regis risponde anche su questo appunto: “Le regole non sono cambiate: i residenti della zona a traffico limitato possono entrare liberamente, sostare e scaricare la spesa per poi andare a parcheggiare. Questo diritto non è mai stato negato”.

Il parcheggio dell’ex caserma Garrone, come confermato dall’Amministrazione, resterà aperto 24 ore al giorno. Sarà compito dei vigili controllare la situazione all’interno dell’area anche nelle ore serali e notturne per far sì che i nuovi 20 parcheggi vengano utilizzati esclusivamente dai beneficiari.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500