cerca

Vertenza pulizie Asl

Vercelli: la Fisascat Cisl sarà ricevuta in Prefettura

La sigla sindacale ha proclamato lo stato d’agitazione

Fisascat Cisl

Martedì 30 marzo la Fisascat Cisl del Piemonte Orientale sarà ricevuta in Prefettura a Vercelli per discutere della vertenza sull’appalto delle pulizie all’interno delle Azienda sanitaria locale vercellese, ma anche di Novara, Biella e Verbano Cusio Ossola.

La sigla sindacale che si occupa della categoria degli addetti ai servizi ha proclamato lo stato d’agitazione, non escludendo scioperi o altre iniziative di protesta, per l’affidamento dell’appalto che la centrale di committenza regionale del Piemonte ha concordato alla multiservizi Markas, con decorrenza dal prossimo agosto. Secondo il sindacato infatti l’appalto del lotto 5 (con circa 150 lavoratori coinvolti in Provincia) sarebbe inadeguato da un punto di vista economico e operativo, in quanto ribassato del 30%, con il conseguente rischio di un taglio delle ore per i lavoratori e le lavoratrici, la diminuzione delle retribuzioni e una minor efficienza nelle pulizie. "Com’è possibile per una gestione così importante, specie in questo momento di pandemia, sia stata assegnata a un’azienda che ha presentato un’offerta al ribasso del 30%?", lamenta Luca Trinchitella, segretario territoriale della Fisascat.

Martedì Trinchitella sarà in Prefettura a Vercelli, ma un tavolo prefettizio è stato aperto in tutte le città di quadrante. "Abbiamo anche chiesto un incontro alla centrale di committenza regionale, che si occupa dell’appalto, per una convocazione di Markas – dice il sindacalista – Se l’azienda ci sottoscriverà che nonostante un ribasso del 30% manterrà ore e servizi, per noi non ci sarà nessun problema. Altrimenti andremo avanti nelle nostre iniziative". "Markas subentrerà il 1° agosto, nel frattempo a Vercelli il servizio continuerà a essere svolto da Il Poliedro – aggiunge Trinchitella – Il tempo per sistemare le cose c’è. Parliamo di una categoria di lavoratori che non gode di stipendi elevati e che da 8 anni è in attesa del rinnovo del contratto nazionale di riferimento". Domenico Rossi, consigliere regionale del Partito Democratico, ha annunciato di voler presentare un’interrogazione a riguardo. La Procura di Torino ha anche aperto un fascicolo sul totale della gara d’appalto, comprendente anche le altre province piemontesi e della Valle d’Aosta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500