cerca

edilizia popolare

Manutenzione, abusivismo e assegnazioni

In città l'assessore Caucino e il presidente Atc Marchioni

Sopralluogo Atc

Manutenzione, abusivismo e assegnazioni. Sono i temi sui quali si è concentrata la visita in città dell’assessore regionale alle Politiche della casa, Chiara Caucino, e del presidente dell’Agenzia territoriale per la casa del Piemonte Nord, Marco Marchioni, che hanno incontrato l’amministrazione comunale per fare il punto della situazione sulle problematiche dell’edilizia popolare a Vercelli. Presenti il sindaco Andrea Corsaro e gli assessori Patrizia Evangelisti, Caterina Politi e Massimo Simion, oltre al consigliere Alessandro Stecco.

Durante la riunione sono emersi alcuni numeri: un centinaio di alloggi sono in attesa di lavori straordinari o di manutenzione, 44 sono occupati abusivamente e 12 sono in fase di assegnazione dopo essere stati recuperati da occupazioni. «Da parte dell’Atc e della Regione in questo momento c’è un’attenzione verso la nostra città che non si verificava da tempo, esistono problematiche che per essere risolte necessitano di una concertazione tra tutte le parti in causa», commenta Evangelisti, assessore alla Gestione del patrimonio abitativo comunale. Gli amministratori hanno anche fatto un sopralluogo nelle palazzine popolari di via Egitto, al rione Isola, una della zone più problematiche della città a livello di decoro e rispetto delle regole.

«L’incontro è stato positivo, da parte di tutti è stata presa coscienza del fatto che Vercelli per troppo tempo è stata trascurata da questo punto di vista – dice Evangelisti – La visita in via Egitto è servita proprio per prenderne visione. Da parte di Atc ci saranno ulteriori investimenti sulla gestione ordinaria, il presidente Marchioni è molto attento, è stata formata una buona squadra. Con la giunta regionale servirà lavorare a un aggiornamento della legge regionale 3 del 2010 (sulle norme in materia di edilizia sociale, ndr) per rivedere le norme sull’assegnazione degli alloggi».


L’assessore vercellese si concentra sulla situazione di via Egitto, dove nei mesi scorsi Atc aveva effettuato alcuni lavori di pulizia e muratura di spazi in disuso e occupati abusivamente oppure trasformati in discarica. «Sono state fatte delle operazioni che in alcuni casi hanno avuto scarso successo, dove si pulisce spesso viene di nuovo sporcato – spiega – In generale dobbiamo cercare di riassegnare gli alloggi a persone che ne abbiano cura, per questo serviranno delle verifiche con l’assessorato alle Politiche sociali. Con Asm Vercelli, per esempio, abbiamo parlato per preparare una brochure per stranieri riguardo la raccolta differenziata dei rifiuti».


Infine il capitolo abusivismo. «Ci sono numeri alti, spesso quando viene liberato un alloggio le persone ne occupano poi un altro – continua Evangelisti – La collaborazione con le forze dell’ordine è fondamentale. Capire dove collocare queste famiglie è complicato, specie quando sono presenti dei minori. Anche in questo caso serve una concertazione con tra assessorati, Regione e Atc».


Riguardo la visita in città di Caucino e Marchioni, il gruppo consiliare del Partito Democratico ha presentato un’interrogazione a proposito della chiusura dell’ufficio Atc cittadino, in corso Palestro. Nel documento, il
Pd scrive che «alcune segnalazioni di cittadini hanno evidenziato difficoltà legate alla chiusura dello sportello, segnalazioni confermate da un cartello posto all’ingresso dell’ufficio nel quale si afferma che “da lunedì 4 maggio 2020 gli sportelli delle sedi Atc rimangono chiusi al pubblico, solo per eccezionali motivi l’operatore valuterà la possibilità di fissare un appuntamento in sede”». Per questo i consiglieri di minoranza hanno chiesto un approfondimento all’amministrazione comunale, per capire le modalità di chiusura e riapertura dello sportello.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500