cerca

Mancata vaccinazione: chiude l'Emporio solidale

L'Asl: "Nelle prossime settimane fase dedicata anche ai volontari"

"Programmazione secondo criteri di priorità regionali"

Emporio della solidarietà

Vercelli: dopo l'annuncio della chiusura temporanea dell'Emporio della solidarietà per la mancata vaccinazione dei volontari, che trattano generi alimentari, l'Asl risponde

Nei giorni scorsi Mino Vittone, presidente di Osver, associazione che gestisce il servizio per conto di Caritas, aveva lanciato un appello all'Azienda sanitaria per inserire i propri volontari nel piano vaccinale delle fasce a rischio. 

E l'Asl precisa: "Come ormai noto, le vaccinazioni vengono programmate secondo criteri di priorità regionali il cui obiettivo è quello di agevolare le operazioni di vaccinazione in modo standardizzato ed equo. Dopo aver concluso la fase 1 (dedicata ad operatori sanitari) si sta procedendo con la fase dedicata ad ultraottantenni, forze dell’ordine ed insegnanti. La definizione di queste fasi è data non solo rispetto a condizioni di fragilità, ma anche di disponibilità e tipologia di vaccini".

Dall'Azienda sanitaria sottolineano inoltre che "pur comprendendo la natura della richiesta non è possibile quindi derogare disposizioni nazionali e regionali deliberate dalla Struttura Commissariale dell’Unità di Crisi circa le categorie già fissate anche in considerazione del fatto che questo genererebbe non solo confusione rispetto ai criteri di accesso, ma anche un inadempimento rispetto alle Linee Guida regionali".

Nelle prossime settimane prenderà avvio, come da piano regionale, la fase dedicata ai soggetti con meno di 80 anni "e quindi il personale volontario che rientra in questa categoria potrà accedere secondo le modalità ormai consolidate. Siamo comunque disponibili all’ascolto e al confronto cercando, ove possibile, di venire incontro alle necessità soprattutto di chi opera al servizio dei più bisognosi e fragili.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500