cerca

Lo studio

A Vercelli il numero dei contagi si sta alzando in modo preoccupante

Lo rivela il Gimbe: attualmente, però, i positivi sono ancora sotto controllo

Gimbe

Il grafico del Gimbe

Vercelli sta avendo un incremento di nuovi casi superiore alla media regionale e rischia di finire fuori controllo nei prossimi giorni, pur avendo attualmente un numero di positivi inferiori alla media del Piemonte. Lo si evince dai grafici emessi dal Gimbe, la fondazione che ha lo scopo di favorire la diffusione e l’applicazione delle migliori evidenze scientifiche con attività indipendenti di ricerca, formazione e informazione scientifica.

L’incrocio dei quadranti indica i valori medi della Regione Piemonte nell'arco temporale compreso tra il 16 e il 23 febbraio. L’asse orizzontale indica i nuovi casi per 100.000 abitanti nelle ultime due settimane. Questo valore permette di stimare quanti casi, in un determinato periodo, sono positivi e potrebbero quindi trasmettere il contagio. L’asse verticale rappresenta l’incremento percentuale dei casi nell’ultima settimana. Questo valore indica la velocità di crescita dei nuovi casi.

Pensando all’immagine di un lavandino, l’asse orizzontale indica quanto la vasca del lavandino è piena d’acqua, mentre l’asse verticale indica quanto velocemente sta uscendo acqua dal rubinetto. Nel riquadro verde, quindi, si posizionano le Province del Piemonte che registrano un numero di nuovi casi per 100.000 abitanti nelle ultime 2 settimane e un incremento percentuale dei casi nell’ultima settimana inferiori alla media regionale mentre, viceversa, le Province del riquadro rosso contano un numero di nuovi casi per 100.000 abitanti nelle ultime 2 settimane e un incremento percentuale dei casi nell’ultima settimana superiori alla media regionale. Il riquadro giallo raggruppa, invece, le Province che hanno valori superiori alla media regionale per nuovi casi per 100.000 abitanti nelle ultime 2 settimane (quindi che, verosimilmente, hanno la vasca del lavandino più piena) ma un più basso incremento percentuale (l’acqua esce dal rubinetto meno velocemente della media regionale). Nel riquadro arancione, invece, la vasca è meno piena (i casi positivi in quel momento sono meno rispetto alla media regionale) ma il rubinetto pompa più forte e la vasca ha una velocità di riempimento più alta (l’incremento percentuale dei casi è superiore alla media regionale, con il rischio di strabordare nel riquadro rosso).

Vercelli si trova appunto in quest’ultima situazione: al momento il numero dei positivi è sotto controllo, ma c’è un incremento sostanziale dei nuovi casi e che indica, quindi, un’allerta per il prossimo periodo se la curva continuerà ad alzarsi. Sul territorio regionale la situazione peggiore è nelle province di Verbania e Torino, mentre Biella è più o meno nelle stesse condizioni di Vercelli. Quadri migliori ad Alessandria, Novara, Asti e Cuneo

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500