cerca

UNA SITUAZIONE INDECOROSA

Vercelli: piazza Mazzini tra rifiuti e degrado

C'è anche un palo abbandonato da tempo accanto a un box

piazza Mazzini

La situazione di piazza Mazzini segnalata da un cittadino

Sacchetti con ogni tipo di rifiuti attorno ai bidoni di plastica e vetro. Con i piccioni che spaccano la plastica in cerca di cibo. Poco più in là, macchie d’unto per terra. Peccato che, proprio lì di fronte, ci sia una palestra frequentata anche da ragazzini e, dietro l’angolo, l’area giochi realizzata per i bambini da Biud10.


E’ piazza Mazzini. Un tempo una della aree più vive di Vercelli, con il mercato della frutta e verdura (ma non solo) composto da numerosi banchi. Oggi ci sono dei box: la maggior parte chiusi. Ad animarla, soprattutto nella bella stagione, sono i cittadini che frequentano il bar, lo “sgambamento” per i cani, e, appunto, l’area giochi.

Ultimamente piazza Mazzini è anche tornata agli onori delle cronache locali per la presenza degli immigrati e la loro pacifica invasione di una delle aree verdi. Per il resto, è ormai diventata quasi unicamente una strada di passaggio. Tra l’altro, decisamente buia nella parte su cui si affaccia il retro della prefettura.

Il palo abbandonato in piazza Mazzini

«Pare che i sacchi vengono spesso portati vicino ai bidoni di fronte alla casa di riposo dai ragazzi del centro di accoglienza che c’è proprio a fianco della struttura - spiega un cittadino - Contengono anche resti di cibo e fanno felici i piccioni che con i loro becchi li strappano facilmente. Possibile - si domanda il lettore - che quel centro di accoglienza non possa essere dotato di idonei cassonetti?».

Altri problemi riguardano sempre quel punto: «Di fianco all’isola ecologica, verso il passaggio pedonale in mezzo alla piazza, tra le piante - prosegue il cittadino - dietro al box mercatale ormai chiuso, c’è un  cartello stradale che è stato abbattuto ed è poi stato appoggiato al box stesso. Sempre lì, praticamente tutti i pomeriggi, un gruppo di ragazzi stranieri gioca a calcio, indisturbato; pochi hanno la mascherina e, chi ce l’ha, la tiene abbassata. Il pallone spesso finisce in mezzo alla strada mentre passano le auto... Non solo: sempre quei ragazzini nei giorni scorsi hanno fatto scoppiare dei petardi».

Macchie di unto in piazza MazziniMa non finisce qui: «Se si transita il venerdì, dopo il mercato, dietro a quei cassonetti

, si nota, a terra qualunque cosa. Inoltre, nel passaggio tra due box mercatali dismessi, si notano delle pozze giallastre: sembra che sia stato rovesciato dell’olio da frittura».
 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500