cerca

Sulla mia strada

Tutti noi toccati al cuore da Cristo non finiamo di inseguirne le tracce

Monsignor Sergio Salvini commenta il vangelo di domenica 22 maggio

Colomba pace spirito santo

"Lo Spirito Santo vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto" (Gv 14,23-29).

Il Gesù che parla in questo brano del Vangelo di questa domenica è un Gesù che partecipa già della pienezza della divinità, che parla all'unisono col Padre e che trasmette lo Spirito a chiunque si pone nella condizione di ascoltarlo.
La sua voce è quasi eco di eternità, semplice, ma profonda di risonanze, come soffusa in un'aura di intensa limpidezza.
E’ detto con saggezza che noi siamo il cielo di Dio, abitato da Dio intero, cielo spazioso in cui spazia il Signore della vita. Un campo dove cade pioggia di vita, in cui il sole sveglia i germogli del grano.
Se ascoltassimo Gesù che ci parla con la sovrabbondanza di un cuore colmo d'amore, e ci parla di come l'amore possa scaturire solo da un cuore aperto all'accoglienza, saremmo già uomini e donne nuovi.
L'amore è l'unica condizione per cui l'uomo possa affidarsi, riposare nella verità, decidersi ed assumere un orientamento di vita.
E l'amore non è un sentimento disponibile al capriccio umano, non appare spontaneamente nello spettro degli stati d'animo che si avvicendano, né lo si può indurre artificiosamente: può essere soltanto un dono, che un altro gratuitamente porge.
Lo si accoglie, lo si riconosce e si gode.
Gesù è il nostro tutto, e tutto grazie a Lui nella nostra vita è già compiuto.
Sant'Agostino dice: Chi ama non sente la fatica, ma anche se la sentisse, amerebbe persino la fatica. E’ sempre lo Spirito Santo che convoca tutti, non soltanto i profeti di un tempo, o le gerarchie di oggi, ma tutti noi, toccati al cuore da Cristo e che non finiamo di inseguirne le tracce. E così ci fa rinascere… come cercatori d'oro, impegnati a inventare luoghi dove si parli con amore dell'Amore.
Ecco il nuovo linguaggio per edificare la civiltà dell’amore.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500