cerca

Sulla mia strada

Gli apostoli si sono fidati cogliendo l'autorevolezza della parola di Gesù

Monsignor Sergio Salvini commenta il Vangelo di domenica 1° maggio

Pesca miracolosa Raffaello

Viene Gesù, prende il pane e lo dà loro, così pure il pesce (Gv 21,1-14).

Gesù ha compiuto molti segni quando era in vita, dopo che è morto questi segni possono ancora accadere? Giovanni dice di sì, e ce lo riporta in questo brano, pesca miracolosa, avvenuta dopo la risurrezione di Gesù, a testimonianza che quei segni possono ancora accadere.
Dopo il prodigio della prima pesca, Pietro, Andrea, Giacomo e Giovanni lasciarono tutto e seguirono Gesù, era la chiamata il segno di quella pesca, con il preannunciato della missione a Pietro: Non temere; d'ora in poi sarai pescatore di uomini. Teatro è il Lago di Tiberiade… dove Egli precede i suoi in Galilea. Là lo vedranno, come ha detto.
Pietro con i discepoli tornati sul lago di Tiberiade, iniziano a pescare.
Quando già era l'alba e i discepoli tornavano verso la riva delusi vedono da lontano che c'è qualcuno ad aspettarli, c'è il fuoco acceso e del pesce sulla graticola ad ardere. Chi è costui? C’è uno li che sta aspettando per mangiare con loro. Lo hanno riconosciuto? Non lo sanno ancora, però quando si avvicinano, Gesù domanda loro: Avete da mangiare? Colpisce la richiesta dello sconosciuto. Anzi, lo sconosciuto sembrava sapere bene ciò di cui hanno bisogno, e dà loro il consiglio giusto: Gettate la rete dalla parte destra e troverete…
Gli apostoli la gettarono e presero una quantità di pesci che non riuscirono a tirare su. Ecco un passaggio diverso dalla prima pesca, ora hanno gettato immediatamente le reti senza fare alcun commento, forse perché ricordavano l'esito della prima pesca, in cuor loro intuivano la presenza di Gesù. Gli Apostoli si sono fidati immediatamente perché hanno recepito l'autorevolezza di quella parola, del comando, non hanno posto alcuna resistenza e Gesù ha potuto agire.
Sant'Agostino afferma: le due pesche miracolose rappresentano, la prima la chiesa in questo mondo e la seconda la chiesa in cielo. La chiesa quaggiù pesca ovunque, e getta le reti dove arriva, perché non si sa chi risponderà alla chiamata di Dio. Ma la chiesa che entrerà in Paradiso getterà le sue reti solo dalla parte destra, poiché solo i giusti entreranno nel Regno dei cieli.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500