cerca

Sulla mia strada

Come dice Papa Francesco, Dio perdona non con decreto, ma con una carezza

Monsignor Sergio Salvini commenta il vangelo di domenica 3 aprile

Mano con pietra

"Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei" (Gv 8,1-11).

La regale maestà del Tempio di Gerusalemme diffonde sotto l'eleganza dei suoi portici l'atmosfera di un processo inquinato, una cappa opprimente dove si addensano le nubi impalpabili ma oscure dei giudizi dei seniores, dove le parole pesano come pietre e incombono sulla "misera", donna povera, questuante di "misericordia".
L'aria tesa minaccia uno scontro cruento dai diversi fronti: Parole della Legge, arsenale di micidiali strali, Parole di scribi e farisei, con la loro logica stringente e inoppugnabile, Parole avvolte dal mistero e scritte sulla sabbia...
Tutti ammutoliscono nell'attesa della sentenza capitale. Qui è Dio che parla. Si rivela al contempo giudice e avvocato: il suo verdetto scagiona e condanna, trafigge e risparmia, sentenzia e assolve.
La misericordia trionfa, la legge non scritta dell'accoglienza conserva la vita implorante e manda al macero i secolari codici del diritto processuale ebraico.
Sono andati via tutti: l'unico a rimanere è l'amore! Ha detto Papa Francesco: «Dio perdona non con un decreto ma con una carezza. Gesù va anche oltre la legge e perdona accarezzando le ferite dei nostri peccati».
La donna non si proclama vittima di una falsa accusa, non si difende affermando: Io non ho commesso adulterio. No, «lei riconosce il suo peccato» e a Gesù risponde: Nessuno, Signore, mi ha condannata. Gesù le dice: «Neanche io ti condanno, va e d’ora in poi non peccare più, per non passare un brutto momento, per non passare tanta vergogna, per non offendere Dio, per non sporcare il bel rapporto tra Dio e il suo popolo».
Gesù perdona… questo è il mistero della misericordia di Gesù.
La misericordia è qualcosa di difficile da capire: non cancella i peccati, perché a cancellare i peccati «è il perdono di Dio». Ma la misericordia è il modo come perdona Dio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500