cerca

Sulla mia strada

"Donare ciò che serve per vivere equivale a offrire la propria vita a Dio"

Monsignor Sergio Salvini commenta il vangelo di domenica 7 novembre

Vangelo del 7 novembre

Si legge nel Vangelo di Marco: "Questa vedova, nella sua povertà, ha dato tutto quello che aveva".

Ai tempi di Gesù - e non solo allora - c’era chi entrava totalmente nell’inganno pur di poter apparire qualcuno rispettabile, tale da esercitare un certo fascino e quindi riscuotere ammirazione e forse anche voti per esercitare il potere.
Apparire è il verbo che quasi sempre si contrappone al verbo Essere. Questo inquinamento della propria persona tradisce la vita rendendola artificiosamente onesta, illuminata da falso splendore. Invece l’uomo è fatto per la verità, come il fiore dell’erba per il sole a primavera.
Gesù che osserva le persone che mettevano il denaro nella cassa delle offerte non presta attenzione ai ricchi, la sua attenzione si ferma su una povera vedova. Non era impressionato dalla quantità in valore assoluto, ma dalla proporzione rispetto alle possibilità del donatore.
Il mettere offerte dei ricchi era “superfluo”, offerte che a loro non costavano sacrificio.
La povera vedova stava invece mettendo nella cassa delle offerte una cifra piccola in valore ma era tutto ciò che le serviva per vivere, tutto ciò che aveva. Quel poco era il suo tutto.
Si potrebbe pensare che, quella vedova fu poco saggia. Come poteva vivere dopo che aveva dato in offerta tutto ciò che possedeva?
La vedova stava dimostrando che aveva una grande fede nel Signore.
Ella sapeva che in qualche modo Dio si sarebbe preso cura di lei e non ebbe paura di donare tutto ciò che aveva. Donare ciò che le serviva per vivere equivaleva a donare la sua stessa vita a Dio. Ella in tal modo riconosceva che l’unica offerta degna di Dio era il dono completo di sé. Non possiamo dare a Dio solo i ritagli della nostra vita.
A volte abbiamo paura di spendere la nostra vita al suo servizio, come se non credessimo che si tratti di un buon investimento. 
Siamo pronti a fidarci di Dio?
A mettere nelle sue mani tutto ciò che possediamo?
In fondo, Dio ci ha donato la vita e ogni cosa che abbiamo. Sotto il 100%, ciò che gli daremo sarà sempre meno di ciò che abbiamo ricevuto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500