cerca

Sulla mia strada

"Chi è amato non conosce morte, l'amore è infatti sostanza di vita"

Il commento di monsignor Sergio Salvini al vangelo di domenica 11 luglio

Gesù e i discepoli

Si legge nel Vangelo di Marco: Prese a mandarli.
Se il cristianesimo è innanzitutto incontrare Cristo, l’altra cosa importante nel cristianesimo è sentire che questo incontro non trattiene, ma manda. Obbligatoriamente dobbiamo “andare”, e non “fermarci”.
Questo verbo di movimento che il Signore mette nel cuore di ciascuno non è innocuo.
È un andare carico di conseguenze: diede loro potere sugli spiriti immondi.
Il cristianesimo per sua natura è contrapposizione al male e a tutto ciò che esso riguarda.
Ci risuonino a insegnamento le parole di Francesco d’Assisi: "Dove è odio, fa ch’io porti amore, dove è offesa, ch’io porti il perdono, dove è discordia, ch’io porti la fede, dove è l’errore, ch’io porti la Verità, dove è la disperazione, ch’io porti la speranza. Dove è tristezza, ch’io porti la gioia, dove sono le tenebre, ch’io porti la luce. Oh! Maestro, fa che io non cerchi tanto: ad essere compreso, quanto a comprendere. Ad essere amato, quanto ad amare. Poiché se è dando, che si riceve. Perdonando che si è perdonati. Morendo che si risuscita a Vita Eterna".
Non siamo chiamati a fare fuochi d’artificio ma a compiere prodigi…
Il prodigio di chi crede e ama, la parola d’ordine è Amore!
E lo sia in contrapposizione ad un mondo che dice che non conviene amare. Si legge in un libretto d’opera: Io l’amo e lei non m’ama; le scrivo, non risponde; la guardo, non mi guarda; la cerco e si nasconde. Non c’è felicità nell’essere amati. Amare gli altri, ecco la vera felicità.
Questo è il compito e il mandato del Vangelo di ogni domenica. Chi è amato non conosce morte, perché l’amore è immortalità, o meglio, è sostanza divina. Chi ama non conosce morte, perché l’amore fa rinascere la vita.
Amare il mondo con tutta l’anima e vivere con amore nel mondo è l’autentica missione affidata da Cristo agli Apostoli e a tutti noi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500