cerca

Volley

Mokaor, ora serve davvero un'impresa

La sconfitta 3-2 con il Val Chisone lascia l'amaro in bocca

Mokaor

La Mokaor in azione (foto Oddo)

Una sconfitta, quella subito contro Mollificio Val Chisone (3 a 2), che lascia l’amaro in bocca in casa Mokaor Vercelli, perché ancora una volta si è raccolto meno di quanto seminato ed un punto che lascia acceso un lumicino di speranza per ottenere la salvezza, anche se servirà una vera e propria impresa sportiva.

“Potevamo ottenere bottino pieno - fanno sapere in casa bicciolana - ma ancora una volta non siamo stati cinici al punto giusto nei momenti cruciali della gara. Certo è che le sfortuna continua a perseguitarci visto che nel quarto set abbiamo perso per infortunio Vittoria Mastronardi e questo ha sicuramente pesato. Ora fino a che la matematica non ci condanna definitivamente, dobbiamo continuare a lottare”.

Partono forte le vercellesi che conquistano la prima frazione (25 a 20). Le padrone di casa però non ci stanno e prima pareggiano i conti (25 a 20), poi si portano avanti (25 a 16). Capitan Bertinazzi & C. però con caparbietà conquistano il quarto (25 a 23). Al tie-break sono le padrone di casa che con cinismo chiudono (15 a 13). Ottimo la prova di Comello, MVP con 15 punti seguita da Fenoglio e Bertinazzi (9).

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500