cerca

Ciclismo

Granfondo Mangia e Bevi: un successo straordinario

Più di 1000 partecipanti, coinvolte tantissime famiglie

Granfondo Mangia e Bevi: un successo straordinario

Granfondo Mangia e Bevi 2022. Un grande successo il weekend di sport che ha accompagnato la gara valida come seconda prova del circuito Coppa Piemonte Drali. Un evento quello ideato da Francesco Ravera Asd Team One P.N. e dal suo team con il patrocinio del comune di Vercelli ideato per valorizzare il territorio che ha coinvolto: aziende, 19 associazioni sportive e le scuole con i suoi alunni. Un evento straordinario che ha saputo coinvolgere non solo ciclisti provenienti anche da fuori (più di 1000 i partecipanti) ma anche famiglie, bambini e ragazzi e  per questo l’obiettivo degli organizzatori è quello di consolidarlo facendolo diventare un appuntamento fisso.

Al via sabato con tante persone in parco Kennedy ad assistere alle esibizioni di boxe, danza, calcio, tennis. Alle 15,30 un nutrito gruppo di adulti e bambini hanno preso parte alla pedalata in città, con partenza e arrivo in parco Kennedy dove ai piccoli partecipanti è stata poi distribuita la merenda, una maglietta ricordo e una borraccia. Nel mentre a  Pertengo, sempre sabato, dopo l’inaugurazione della prima piazza in Italia intitolata al campione della Pro Vercelli Silvio Piola scomparso il 4 ottobre 1996, è andata di scena la prova unica a cronometro valida per il campionato regionale CSAIN Piemonte vinta da  Bufalino Maranella Ivan Alfonso (cat. M4) dell’ASD Rodman Azimut Squadra Corse seguito da Davi Gabriele (cat. M4) dell’ASD Sanetti Sport Vigili del Fuoco Cuneo e Balzarini Edoardo (cat. ELMT) dell’ASD Pedale Bobbiese. Tra le donne si è imposta Cappiello Olga (cat. W3) Team De Rosa Santini, seguita da Guidali Sveva (cat. W3) Promo Bike e Dolgoviene Vida (cat. W2) individuale.

Domenica invece l’assessore allo Sport -Domenico Sabatino ha dato il via alle 9 ad una gara calda  fin dal primo colpo di pedale sia sotto l’aspetto meteorologico che agonistico. Il gruppo è infatti sfilato velocissimo fuori città per  poi dirigersi nell’immensa distesa di risaie, che modellano un paesaggio attraversato da canali e navigli, fino alle dolci colline del Monferrato, tra borghi secolari, vitigni e i caratteristici infernot, le grotte scavate sotto le case, nel tufo, destinate alla conservazione dei cibi e dei vini. Due i percorsi 133 km e 1500 metri di dislivello per la Granfondo e 102 Km e 830 metri di dislivello nel percorso Medio. Al termine di quest’ultimo ha tagliato il traguardo per primo Fissore Danilo (cat. ELMT) del Team Bike Pankcalieri seguito da Giussani Niki (cat. M4) del Team Asnaghi Granfondo e Basso Giacomo (cat. ELMT) del Team De Rosa Santini. Tra le donne vittoria di Soffiati Giulia (cat.W1) ASD Swatt Club seguita da Rollini Tamara Giuseppina (cat. W3) Cycling Center ASD e Pillon Liliana (cat. W1) ASD Gio’ N’Dent – Team Enervit.

Nella prova regina, la granfondo, sul podio: Crosa Lenz Matteo (cat. M3) del GSC Viris Vigevano, Gallo Andrea (cat. M2) del team Colpack Ballan e Seletto Alain (cat. M4) del GB Bicisport Ospedaletti. Tra le donne invece quinto successo stagionale per Aime Lisa (cat. W1) GS Passatore che ha preceduto Cappiello Olga (cat. W3) Team De Rosa Santini e Magliano Camilla (cat. W1) Grandbike Velo Club Torino. Olga Cappiello campionessa del mondo master a cronometro individuale e vincitrice di numerose gare di granfondo, tornata alle gare dopo un grave incidente, ha ricevuto il premio “Rosemarie amava la vita” (premio istituto in ricordo di Rosa Maria Bellazzi)  proprio per la sua combattività nella ripresa dall’infortunio.

Nella classifica team dominio del club torinese Rodman Azimut Squadra Corse seguito dai team vercellesi MYG Cycling Team e Velo Club.  

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500