cerca

Il comunicato

La Pro sbotta sul caso Lerda: "Sconcertati dall'accanimento della Procura"

La società: "Dichiarazioni mendaci, già presentato ricorso"

Franco Lerda

Franco Lerda

La pro sbotta sul caso Lerda, squalificato, insieme al suo vice Nardecchia, per essere accusato di aver comunicato con i suoi collaboratori durante la partita contro il Mantova. Per il mister e l'allenatore in seconda è scattata una giornata di squalifica. Questo il comunicato del club di via Massaua: "La F.C. Pro Vercelli 1892 si dichiara sconcertata dopo aver appreso le dichiarazioni dei componenti della Procura Federale presenti allo stadio di Mantova che, al termine della partita, hanno imputato a mister Franco Lerda e a mister Massimiliano Nardecchia la condotta contraria alle norme del Codice di Giustizia Sportiva, ovvero l’essere in contatto tra di loro tramite l’uso di telefonini ed auricolari.

Preliminarmente si evidenzia come qualsiasi supposizione, priva di riscontri effettivi e certi, non possa di per sé avere alcuna rilevanza se non confermare ed evidenziare un eccessivo accanimento da parte degli organi della Procura Federale. Nello specifico Lerda si trovava a circa 200 metri dalla loro posizione, distanza che non permette di ascoltare e vedere nulla con chiarezza. Appare alquanto anomalo basare le proprie dichiarazioni su supposizioni non comparate da fatti certi ed inequivocabili ma, la cosa ben più grave e lesiva nei confronti dei propri tesserati e della Società, sono state le dichiarazioni riportate nei verbali compilati dalla Procura Federale in cui viene riportato mendacemente che un tesserato della F.C. Pro Vercelli 1892, dinnanzi ad un altro dirigente del Mantova, avrebbe detto alla Procura Federale la seguente affermazione: “l’allenatore squalificato... Franco Lerda si sarebbe posizionato presso la curva del settore ospite munito di auricolari per comunicare con la panchina…”. Sulla base di queste condotte e dichiarazioni mister Franco Lerda è stato squalificato per una partita ed ha subito una sanzione pecuniaria di € 1.000 mentre mister Massimiliano Nardecchia è stato squalificato per una gara, creando un danno non solo agli allenatori ma anche alla squadra e alla Società in un momento importantissimo della stagione. Ciò detto, la Società comunica di aver presentato ricorso avverso le sanzioni di cui sopra e che il tesserato, a cui sono state imputate frasi mai proferite, ha già presentato un esposto presso la Procura Federale".

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500