cerca

Il caso

Entra in campo con lo hijab e l’arbitro le impone di toglierlo

Pro Academy U19, protagonista Maroua Morchid: il direttore ha fischiato anticipatamente la fine

Entra in campo con lo hijab e l’arbitro le impone di toglierlo

Maroua Morchid dell’Under 19 dell’Academy Pro Vercelli entra in campo come tutte le altre volte con lo hijab ma l’arbitro le impone di toglierlo. Calciatrici e dirigenti chiedono chiarimenti e il direttore di gara decide di fischiare la fine dell’incontro. 

Desta stupore e incredulità in quanto è accaduto all’85’ di gioco del match Academy Pro Vercelli-Accademia Torino dell’Under 19 femminile. In merito la F.C. Pro Vercelli 1892 ha emesso un comunicato in cui "condanna fermamente l’episodio accaduto nel campionato femminile Under 19 che ha visto protagonista la nostra tesserata Maroua Morchid. Alla stessa, dopo essere entrata intorno al minuto 85 indossando l’Hijab, pur avendo sempre giocato con il velo durante tutto il campionato, veniva intimato dal direttore di gara di togliere immediatamente il copricapo. Dopo lo sgomento e lo stupore iniziale, alle richieste di chiarimento da parte di tutte le calciatrici e dei nostri dirigenti Domenico Limardi e Laura Sartirana, l’arbitro ha deciso di fischiare la fine dell’incontro. La società esprime la massima solidarietà e vicinanza a Maroua e ringrazia la società Accademia Torino per la vicinanza umana e la solidarietà sportiva espresse sin da subito".

Non resta ora che attendere il rapporto di gara dell’arbitro e le decisioni del giudice sportivo in merito alla partita.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500