cerca

La conferenza

Pro: i nuovi si presentano, Vrenna: "Arriverà un centrocampista"

Le prime parole del difensore Minelli e dell'attaccante Panico

Minelli, Vrenna, Panico

Alessandro Minelli, Raffaele Vrenna e Giuseppe Panico

"Sono due giocatori che volevamo da tempo, indispensabili per il gioco del mister: Minelli è un difensore perfetto per la difesa a tre, mentre invece Panico è un attaccante molto duttile che può ricoprire più posizioni offensive". Parola di Raffaele Vrenna, direttore generale della Pro Vercelli, che oggi, mercoledì 26 gennaio, ha presentato i due nuovi acquisti del mercato delle bianche casacche il difensore classe 1999 Alessandro Minelli e l'attaccante classe 1997 Giuseppe Panico.

"Con la partenza di Awua sicuramente prima della fine del mercato cercheremo di aggiungere un nuovo tassello a quel reparto - ha aggiunto Vrenna - La squadra è comunque competitiva perchè abbiamo un gruppo di ragazzi valido. Dopo un periodo complicato e molto sfortunato ora le cose stanno andando meglio e i risultati stanno arrivando e vogliamo proseguire su questa strada per essere protagonisti nei playoff quest'estate".

Panico, in arrivo dalla Juve Stabia e cresciuto nelle giovanili del Genoa, ha avuto anche la possibilità di esordire in Serie A con la maglia del grifone: "Mi mandò in campo Gasperini in una partita a Sassuolo - ha raccontato l'attaccante - Il cuore mi batteva a mille e la sera dopo la partita non ho chiuso occhio. So di dove migliorare in fase di finalizzazione e spero di trovare più la via del gol. Per quanto riguarda la posizione da ricoprire non ho preferenze: sul fronte offensivo posso giocare ovunque. Mi è piaciuta fin da subito la determinazione della squadra nel voler vincere e nell'intento di non prendere gol".

Alessandro Minelli ha invece giocato a Cosenza in Serie B in questa prima parte di stagione, ma il suo cartellino è di proprietà della Juventus: "Mi piace giocare nella difesa a tre - ha sottolineato - Posso giocare sia da centrale, come ho fatto a Rende con mister Modesto, che come mezzo sinistro o mezzo destro. Il gruppo mi è subito sembrato molto affiatato e con il mister c'è stato subito dialogo: l'impatto è stato molto positivo".

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500