cerca

La decisione

Respinto il ricorso della Biellese: con la Lg Trino si giocherà il 29 dicembre

Il match era stato rinviato il 12 dicembre per impraticabilità di campo

Pallone

Bocciato il reclamo della Biellese per la mancata disputa del match a Trino il 12 dicembre scorso e recuperato fissato per domani sera, mercoledì 29 dicembre, alle 20,30 al “Roberto Picco” fra LG Trino e Biellese.

Sul comunicato ufficiale è scritto che il giudice sportivo, letto il reclamo della Biellese avverso il rinvio, per impraticabilità del terreno di gioco, della partita LG Trino-Biellese del 12 dicembre, per il girone A di Eccellenza, ha esaminato il referto di gara, dal quale risulta che l'arbitro Andrea Sacco di Novara ha disposto il rinvio della partita con la seguente motivazione: "per impraticabilità del terreno di gioco. Tutto il terreno di gioco era ricoperto di neve. Una metà campo (quella coperta dalla tribuna) presentava parti in cui il terreno era ghiacciato, in particolare tutta l'area di rigore".

Il giudice sportivo ha analizzato il ricorso della Biellese e le controdeduzioni della LG Trino, e le ulteriori repliche della Biellese, tutti corredati da documentazione, e sintetizza così le ragioni delle contrapposte società: “Da un lato, la reclamante si duole del fatto che, avendo nevicato nel Comune di Trino in data 8 dicembre 2021 e successivamente in data 10 dicembre 2021, nella seconda occasione in maniera modesta, la squadra di casa avrebbe potuto sgomberare il campo dalla neve e renderlo praticabile, dato che nelle 48 ore antecedenti la partita non vi erano state nuove precipitazioni, ovvero attivarsi per tempo per trovare un campo alternativo, e chiede dunque che la condotta avversaria sia valutata quale inadempimento a obblighi regolamentari con conseguente assegnazione in favore della Biellese della vittoria a tavolino. Per contro, la società resistente afferma di aver agito nel pieno rispetto delle norme regolamentari, dato che successivamente alla nevicata dell'8 dicembre 2021 aveva iniziato le opere di sgombero della neve, interrotte il giorno seguente a causa della nuova nevicata, e di essersi tempestivamente attivata presso il Comitato Regionale Piemonte e Valle d’Aosta nonché presso la società avversaria per chiedere il rinvio della partita. La LG Trino fa presente che la Biellese non riscontrava la mail con la richiesta di assenso al rinvio e che pertanto cercava, pur non avendone l'obbligo, un campo alternativo disponibile per disputare la gara, ma senza successo”. Il giudice sportivo aggiunge: “Rilevato che dai documenti allegati da ambo le parti risulta che in data 10 dicembre 2021 vi siano effettivamente state precipitazioni a carattere nevoso in Trino; che le temperature diurne e notturne potevano favorire il formarsi di ghiaccio sul terreno, specie su campo in erba naturale; che il campo designato per la partita aveva una zona completamente in ombra (quella delle tribune, indicata anche dall'arbitro) dove, verosimilmente, la neve era ghiacciata;

che risulta agli atti dichiarazione ufficiale e protocollata del sindaco del Comune di Trino, attestante una copiosa nevicata nel territorio comunale in data 10 dicembre 2021, tra le ore 10,30 e le ore 12, e dunque 51 ore antecedenti la disputa della gara; che la società LG Trino comunicava tempestivamente al Comitato Regionale e alla squadra avversaria la situazione, chiedendo, al pari di altre società nel medesimo campionato, il rinvio della gara; che non risulta agli atti alcuna risposta da parte della Biellese; che non risultano agli atti le caratteristiche del campo in erba sintetica indicato dalla Biellese come valida alternativa per la disputa della gara, campo che, secondo le dichiarazioni della LG Trino, non è omologato per la categoria Eccellenza; che il tenore di alcuni messaggi scambiati in chat tra i tesserati delle due società rileva l'esistenza di frizioni che poco hanno a che vedere con la corretta applicazione del regolamento di gioco e che dunque non dovrebbero condizionare la leale collaborazione tra società sportive, come invece pare sia avvenuto nel caso di specie”.

E aggiunge: “Considerato che, con delibera pubblicata sul comunicato ufficiale numero 1 dell'1 luglio 2021, il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale ha deliberato di confermare, per la stagione sportiva 2021/2022, l'obbligo per le Società aderenti al Campionato di Eccellenza "di rimuovere la neve caduta prima delle 72 ore antecedenti la disputa di un incontro ufficiale di Campionato, ovvero di rendere disponibile un idoneo campo di gioco, praticabile a tutti gli effetti ed omologato per la categoria, che consenta il regolare svolgimento della gara"; tenuto dunque conto che l'obbligo previsto dal comunicato non sussiste nel caso di specie e preso altresì atto della buona volontà mostrata dalla LG Trino che, pur non obbligata, ha comunque cercato un diverso campo di gioco, pur senza esito positivo. Delibera di respingere il reclamo proposto dalla Biellese, di disporre la ripetizione della gara, di trattenere l'importo versato dalla società reclamante a titolo di tassa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500