cerca

La polemica

"Il Picco non era agibile: il reclamo della Biellese? Siamo sereni"

Il dg della Lg Trino spiega i motivi del rinvio del match di domenica scorsa

Antonio Ferrarotti

Antonio Ferrarotti

"Siamo sereni, abbiamo buone speranze che il reclamo della Biellese venga bocciato, in caso contrario verrebbe disatteso il regolamento che parla chiaro sull’obbligo di sgombero della neve, va effettuato se è nevicato prima delle 72 antecedenti il match, a Trino è caduta neve il venerdì prima del match, tra le 10 e le 12, ed è attestato da un pubblico ufficiale". Antonio Ferrarotti, direttore generale della LG Trino, commenta il reclamo proposto dalla Biellese che vorrebbe partita vinta a tavolino per il match non disputato a Trino domenica scorsa per via del campo innevato.

Dopo la presentazione del reclamo dei lanieri, cosa succede ora?

"Noi abbiamo tempo fino al 20 dicembre per presentare le nostre controdeduzioni e poi il 22 dicembre il giudice sportivo esaminerà tutta la questione e deciderà in merito -afferma Ferrarotti-. In caso la decisione ci fosse avversa, potremo appellarci con un avvocato. Ho però buone speranze che il giudice sportivo accolga la nostra tesi perché è nevicato entro le 72 ore antecedenti il match contro la Biellese del 12 dicembre, ed inoltre a dimostrazione ulteriore che la fascia di Piemonte in cui ci troviamo è stata oggetto di una nevicata venerdì 10 dicembre, c’è il fatto che il Comitato regionale ha accolto il rinvio di due partite del nostro girone, Oleggio-Borgaro e Borgovercelli-Alicese Orizzonti, e una dell’altro girone, ed inoltre in Lombardia sono state rinviate otto partite nella fascia limitrofa a quella piemontese. Da noi era nevicato mercoledì 8 dicembre, come nel resto della regione, poi anche venerdì 10 dicembre fra le 10 e le 12. Ed è attestato da pubblico ufficiale. Inoltre il regolamento parla chiaro".

Cosa dicono le disposizioni organizzative in merito: sul comunicato ufficiale numero 1 si legge che per l’Eccellenza c’è l’obbligo dello sgombero della neve caduta prima delle 72 ore antecedenti la disputa di un incontro ufficiale o di rendere disponibile un idoneo campo di gioco, praticabile a tutti gli effetti ed omologato per la categoria, che consenta il regolare svolgimento della gara.

"A Trino, nevicando fra le 10 e le 12 del 10 dicembre, eravamo a circa 51 ore prima del match", sottolinea Ferrarotti.

Cosa espone la Biellese nel reclamo: "Secondo loro la neve caduta venerdì non andava a inficiare la partita e avremmo dovuto spalare la neve caduta mercoledì. Ma le disposizioni nel comunicato ufficiale numero 1 non dicono questo. Noi il giovedì avevamo iniziato a spalare il campo, poi venerdì mattina sono caduti altri 2-3 centimetri di neve e subito dopo è gelato tutto. Ci siamo comportati come Oleggio e Borgovercelli che hanno chiesto il rinvio del match. Vicino a noi, a Casale Monferrato, è stato rinviato il match Casale-Asti di Serie D, categoria che ha tempistiche diverse sull’obbligo di liberare il campo, ma è stato rinviato per via del manto ghiacciato che avrebbe messo a repentaglio l’incolumità dei giocatori. Domenica da noi l’arbitro ha attestato che il campo non era praticabile".

Ferrarotti aggiunge: "La dirigenza della Biellese domenica affermava che i nostri campi in sintetico sul retro erano liberi dalla neve. Certo, sono esposti completamente al sole a differenza del campo principale, e così la neve se n’è andata, e comunque non sono omologati per l’Eccellenza. Abbiamo anche cercato un campo alternativo, ma il “Bianchi” di Casale Monferrato, in sintetico, non era agibile perché ghiacciato, quello del Belvedere a Vercelli, in sintetico, era già impegnato da due match delle squadre della Pro Vercelli".

Ferrarotti conclude: "Siamo sereni. Venerdì e sabato abbiamo provato a convincere la Biellese che era inutile recarsi al campo perché non si poteva giocare, non hanno accettato, non so per quali motivi. Noi non avevamo motivo di non voler giocare o di fare loro un dispetto, anzi, avremmo volentieri disputato il match".

Domenica 19 dicembre in Eccellenza si giocherà l’ultima giornata d’andata col Borgovercelli in campo a Varallo contro la Dufour alle 14,30, mentre varia l’orario di Alicese Orizzonti-LG Trino che si giocherà alle 15,30 ad Alice Castello.

Fissato il recupero di Borgovercelli-Alicese Orizzonti: mercoledì 22 dicembre alle 20,30 al “Vigino”.

Fissate le date della ripresa negli altri campionati che domenica 19 dicembre giocheranno i match programmati per domenica scorsa. Promozione e Prima Categoria con l’ultima d’andata torneranno in campo giovedì 6 gennaio, domenica 9 gennaio si ripartirà con la prima di ritorno. In Seconda Categoria si ripartirà domenica 16 gennaio con la prima di ritorno. Salvo ulteriori successive variazioni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500