cerca

Pagelle

Errore decisivo per Awua, dietro si balla

Insufficienti Cristini, Masi e Bruzzaniti. Rizzo non incide

Pro Vercelli-Legnago

Emmanuello e Bunino (foto Claudio Bellosta)

Valentini: una parata super per evitare che di essere trafitto dal tocco involontario di Comi. Poi un problema muscolare lo costringe ad uscire (6)
Tintori: bentornato, dopo un grande spavento! Incassa un gol su cui non ha responsabilità. (6)
Cristini: commette alcuni errori individuali piuttosto evidenti, per esempio sull’azione del gol dei veneti. (5)
Masi: l’idea che lascia la formazione di cui è capitano è che per ora non sia una squadra; al massimo una somma di buone individualità. (5)
Macchioni: al rientro dopo un mese e mezzo meriterebbe qualcosa in più della sufficienza, ma il risultato finale è brutto, troppo brutto e condiziona sempre le pagelle (6)
Bruzzaniti: ha sulla coscienza (19’) un errore piuttosto grossolano per un giocatore di un certo livello come lui. Partita opaca, in generale. (5)
16’ st Rizzo: da inizio anno sta giocando un po’ ovunque, senza, peraltro, riuscire mai a incidere. (5)
Awua: accende la luce solo una volta, quando, a metà primo tempo, parte palla al piede e ne lascia 4 o 5 sul posto. Per il resto, gara impalpabile, cui aggiungere l'errore da cui è nato il gol che ha deciso il match. (5)
25’ st Silenzi: avrebbe anche un paio di occasioni, ma le butta via malamente. (5)
Emmanuello: ci prova, più di una volta, ma non basta. (5.5)
L.Gatto: si vede che ci mette tanta buona volontà, ma non è preciso come il altre circostanze. (6)
25’ st Clemente: fa quel che può, in un momento di grande confusione. (6)
Vitale: questa volta gioca un passo avanti rispetto ai centrocampisti e uno indietro rispetto agli attaccanti. Anche lui è alla ricerca di una posizione in campo, prima ancora che di una continuità di rendimento. (5.5)
Bunino: poco e male , un po’ come tutta la Pro nel secondo tempo. (5)
Della Morte: ha intuizioni e giocate. L’impressione è che in un contesto migliore, anche lui combinerebbe qualcosa di meglio. (6)
Comi: si trova quasi sempre a fare a sportellate con Gasparetto e Stefanelli, due colossi di quasi due metri, difensori centrali di una squadra che ha subito 28 gol in 14 partite. Ci mette tutta la generosità che ha, ma combina quel che può. (6) 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500