cerca

Danza

Freedom Mad, trionfo al "Varazze in danza"

Medaglie e borse di studio per Opezzo, Tua e Massa

Freedom Mad

Domenica 31 ottobre la scuola di danza Freedom M.A.D. ha fatto tappa in Liguria al concorso “Varazze in danza” al quale hanno partecipato tre soliste, portandosi a casa numerose borse di studio e medaglie preziose.
Giulia Opezzo ha conquistato la medaglia d'oro, un risultato che ha stupito perfino la sua insegnante e coreografa Deborah Clemente per l’espressività con cui ha interpretato il pezzo: “Nonostante qualche lieve imprecisione tecnica, la sua esibizione è stata molto buona. La conquista di oggi non è stata solo una vittoria in un Concorso Nazionale, ma una rivincita personale e, sarà l’inizio di un florido percorso per questa giovane ragazza”.
 
Quella di Chiara Tua invece è stata l’ennesima conferma del suo potenziale: anche lei ha conquistato il gradino più alto del podio. Uscente da un terzo posto in una gara online durante il periodo di lockdown, ha riproposto la coreografia in pubblico e il risultato è stato perfetto. "Nonostante il suo nuovo percorso universitario appena intrapreso, Chiara ha comunque trovato il tempo di tornare in sala per le prove durante la  settimana prima del Concorso per sistemare qualche dettaglio e tentare di arrivare al gradino più alto come infatti è avvenuto - spiega Clemente "Ho solo belle parole per lei, ormai è una certezza e, come tale, nonostante io cerchi di aggiungere difficoltà con qualcosa di sempre  più complicato,  lei riesce ogni volta a spuntarla e a sorprendermi. È una sfida continua in cui lei riesce sempre a vincere! L’allieva che chiunque vorrebbe avere nella sua scuola”.
 
Alla sua prima esperienza come solista anche Annalisa Massa porta a casa un risultato più che meritato. L'atleta ha preparato la coreografia in poco più di una settimana rendendola quasi esattamente come la sua coreografa e insegnante Deborah Clemente avrebbe voluto vedere in scena. Questo significa che c’è ancora margine di miglioramento e appena si tornerà in sala, avranno tempo di analizzare insieme ogni dettaglio per affrontare la gara successiva. L'insegnate è molto soddisfatta: “Da dietro le quinte la guardavo e respiravo insieme a lei. Mi sono accovacciata per l’emozione e per godermi a pieno la sua esibizione. Lei è la mia allieva più storica che mi ha sempre seguito, senza troppi 'se' o troppi 'ma' e ora raccoglie i risultati di ogni singolo sforzo che ha fatto. Non ho mai dubitato di lei ne del suo talento che stava solo aspettando il momento giusto per sbocciare, ora deve solo prendersi i premi che “ha già vinto” durante la sua carriera da allieva modello”.
 
"In quella che era la serata di Halloween abbiamo festeggiato senza essere mascherate: mai come oggi ci meritiamo di essere sereni ed entusiasti dei risultati dopo un periodo di ansie, restrizioni e paure", conclude Clemente.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500