cerca

Il commento

Quella consapevolezza di essere forti

I tre punti contro il Sudtirol accrescerebbero l'autostima

Pro Vercelli-Trento

Dopo la striscia strepitosa di quattro vittorie consecutive iniziali di certo, prima o poi, un mezzo passo falso doveva arrivare. Ma il bottino di due punti in due partite raccolto negli ultimi match contro Trento e Virtus Verona non può lasciare completamente soddisfatti. Al netto delle occasioni (rigore sbagliato da Rolando domenica scorsa) e dei penalty a sfavore (tre in 180 minuti di cui l’ultimo, mercoledì, abbastanza generoso), la Pro poteva assolutamente fare di più contro due avversari alla portata. Specialmente nella trasferta veronese i ragazzi di Scienza non sono apparsi brillantissimi e, per lunghi tratti del match, un po’ apatici. Di buono c’è la doppia rimonta effettuata e l’imbattibilità ancora conservata, ma il Padova ha iniziato a scappare. I bianchi hanno una rosa forte, una delle migliori del girone, e anche abbondante, capace quindi di sopperire ad alcune assenze e a reggere anche tre partite in una settimana. Quello che sembra ancora mancare in certe occasioni è quella consapevolezza di forza che fa interpretare la gara di conseguenza: tenendo, cioè, in mano il match. Domenica al Piola arriva una signora squadra: per questo i tre punti conterebbero enormemente per l’autostima, ancor di più che per la classifica.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500