cerca

L'evento

Sabato 2 ottobre la prima "Giornata del Quadrilatero piemontese"

Si celebreranno le imprese di Pro Vercelli, Novara, Alessandria e Casale

Sabato 2 ottobre la prima "Giornata del Quadrilatero piemontese"

Sabato 2 ottobre, le ore 10.30 presso il Ridotto del Teatro Civico, non saranno un momento qualsiasi per i tifosi di Pro Vercelli, Alessandria, Novara e Casale. La “Giornata del Quadrilatero piemontese” è realtà, grazie Legge Regionale n. 16 del giugno 2021 che sancisce come “si celebreranno ogni anno le mitiche imprese di Pro Vercelli, Casale, Alessandria e Novara, sodalizi che resero grande il calcio italiano e internazionale, grazie alle loro grandi scuole di giocatori, famosi in tutto il mondo”. La prima pietra, anzi: le prime pietre, di quello che negli anni dovrebbe divenire non solo un appuntamento ma un vero e proprio flusso di iniziative e di eventi mirati alla trasmissione nel tempo per le prossime generazioni, saranno poste dunque in un convegno, organizzato dal Comune di Vercelli, in collaborazione con la Pro Vercelli Calcio.

Alla   conferenza,  chiusa   al  pubblico,  interverranno Autorità, dirigenti, storici, stampa specializzata, al fine di celebrare   la  prima  edizione   di  questa   ricorrenza, ma anche costruire e inizialmente dettagliare quella che dovrebbe divenire una sorta di “Carta del Quadrilatero”.

“L’idea è quella di onorare insieme il percorso delle squadre che hanno segnato la storia del calcio piemontese - tratteggia il Sindaco di Vercelli Andrea Corsaro - per   ricordare   le   celebri   gesta   calcistiche   e sottolineare il comune spirito sportivo che contribuisce a definire l’identità dei territori”. L’assessore allo sport del Comune di Vercelli Mimmo Sabatino è a dir poco emozionato, quanto orgoglioso: “Nel corso della mattinata si cercherà di descrivere il concetto di Quadrilatero, spiegando cosa ha rappresentato e rappresenta ai giorni nostri: si spiegherà il perché della scelta della data del 2 ottobre, si parlerà del logo che racchiude gli stemmi delle squadre, e i giornalisti delle quattro città coinvolte racconteranno episodi significativi a livello storico-sportivo”. Gli fa eco il promulgatore della Legge Regionale, il consigliere di Palazzo Lascaris Carlo Riva Vercellotti: “Il Quadrilatero meritava davvero di essere portato a conoscenza non solo degli sportivi esterni al Piemonte, ma agli stessi appassionati delle nostre quattro città, curiosi di far riaffiorare imprese mitiche di atleti a noi così vicini, ma che rischiavano di perdersi nei meandri del tempo”. Tra i relatori, interverranno: Mimma Caligaris (responsabile redazione Sport Il Piccolo - Alessandria), Marco Cito (giornalista de L'Azione - Novara), Gianluca Marchese (giornalista Il Monferrato - Casale), Luca Rolandi (giornalista e scrittore, autore del volume “Quando giocava il Quadrilatero”), Alessandro Ballesio (giornalista - La Stampa red. Vercelli), Emanuele Bellingeri (Museo Grigio). Introduce e modera: Alex Tacchini (Grande Album della Pro Vercelli, La Sesia), che ci tiene a specificare: “L’iniziativa sarà aperta ad ogni collega, amico, collezionista e appassionato dei nostri club, nessuno escluso”. Già. Perché che Pro Vercelli, Casale, Alessandria e Novara, in fasi diverse, si siano imposte a livello Nazionale nei primi 30 anni del '900, proseguendo poi la loro cavalcata nei decenni a venire con differenti fortune, è fatto noto a tutti. Molto meno quello che c’era dietro a quegli uomini, in quei tempi, ma anche ai nostri giorni. Un primo, tangibile segno sarà dunque la presentazione del simbolo del Quadrilatero, in forma di affascinante “patch retrò” (toppa, ndr) da far indossare simultaneamente ai 4 club nelle loro rispettive partite del weekend (con la dirigenza dalla Pro a battezzare la maglia bianca che indosseranno i Ragazzi di mister Scienza contro il SudTirol al “Piola” domenica 3 ottobre, su cui – lo scommettiamo – poseranno gli occhi non pochi collezionisti). Dicevamo le prime pietre. Dovendo i Grigi di coach Moreno Longo scendere in campo proprio sabato 2 ottobre in Serie B al “Moccagatta” contro il Cosenza di sabato pomeriggio, ad Alessandria, il 1° ottobre sarà tenuta una conferenza stampa congiunta, ma complementare, sul Quadrilatero, così come i prossimi appuntamenti e vernissage saranno ospitati da Novara e Casale. Il tutto, in un’ottica di unione, recupero e valorizzazione di quello che però sul campo deve necessariamente rimanere un derby tra “cugini e rivali” tirato e agonisticamente all’ultimo respiro, proprio perché senza sconti a nessuno. Tranne per chi la storia fa spesso finta di dimenticarsela.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500