cerca

La conferenza

A Verona tra turnover e infortunati, Scienza: "Mi aspetto grandi cose"

Macchioni ne avrà per un mese, Awua si proverà a recuperarlo per domenica

Beppe Scienza

Mister Beppe Scienza (foto Alessandro Di Lauro)

Per avere informazioni circa la formazione che domani pomeriggio (inizio ore 17.30) affronterà la Virtus Verona bisognerebbe prima passare dall’infermeria. Macchioni, probabilmente, sarà out per almeno un mese; Awua si spera recuperi per domenica, mentre sono tutte da valutare le condizioni di Leo Gatto, fermo da tre settimane, e un paio di altri elementi usciti malconci dalla gara contro il Trento. “Mi aspetto grandi cose da chi scenderà in campo domani – ha detto mister Scienza nella
conferenza stampa di questa mattina – dovremo tenere sin da subito ritmi alti al cospetto di un avversario organizzato”. Il tecnico, quindi, è tornato sul pari di domenica: “La giornata era cominciata con la notizia dell’infortunio di Macchioni, poi abbiamo perso molto presto Awua e, quindi, abbiamo avuto due rigori contro nel giro di mezz’ora: credo che il punto non solo sia meritato, ma ci vada anche un po’ stretto. Nel primo tempo il Trento ha fatto molto bene, ma nella ripresa abbiamo fatto un assalto continuo alla loro porta”. Più che al rigore sbagliato da Rolando, il tecnico vercellese è preoccupato dai 4 rigori fischiati
contro le bianche casacche nel corso delle prime 5 giornate: “I rigori sono difficili da allenare, perché in allenamento manca inevitabilmente la componente emotiva. Sui rigori subiti, invece, voglio ragionare e capirne il perché”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500