cerca

"Un enorme grazie"

Il grande cuore dei vercellesi per Stefano

Raccolti 2.600 euro per l'ex calciatore Viola

Viola e Limardi

Stefano Viola con la maglia della Pro Vercelli consegnatagli dal vicepresidente del Piemonte Sport Domenico Limardi

"Grande, grande, grande" cantava Mina. Un pomeriggio straordinario e commovente. I vercellesi hanno dimostrato ancora una volta appunto di avere un cuore grande, grandissimo. Sul campo "Ugo Ferrante" di corso Rigola l'Asd Piemonte Sport e la Sst Goalkeeper Management sabato 29 maggio hanno chiamato a raccolta amici, sportivi, calciatori ed ex calciatori per una rimpatriata. Lo scopo era quello di aiutare il vercellese Stefano Viola, 51 anni, che da tempo vive in Liguria e che è alle prese con una bruttissima malattia. In poco tempo è stato infatti privato degli arti inferiori e ha bisogno di sostegno economico per la seconda protesi speciale. Dunque in maniera tangibile (raccolti 2.600 euro) gli sportivi del territorio hanno aderito all'iniziativa "Il sogno di Stefano" dedicandogli un pomeriggio. 

Presente e commosso Stefanino (un attaccante che seminava panico nelle difese avversarie), che ha ringraziato: "Siete semplicemente fantastici".

Madrina del pomeriggio è stata Elisa Uga, pluricampionessa di spada e vincitrice della medaglia d'argento con la Nazionale alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996. Si è giocato a calcio con la disputa di un triangolare. In campo tantissimi ex compagni di Stefano Viola ai tempi delle giovanili della Veloces, della Pro Vercelli e del Casale. Ha aderito in maniera massiccia alla chiamata Franco Balocco e la sua Associazione Veterani Pro Vercelli. Sono arrivati dal Nord Italia ex bianche casacche dimostrando un attaccamento e un affetto fuori dal comune.

La giornata è stata chiusa da una spettacolare esibizione del pluricampione mondiale di sollevamento pesi Salvatore Putrino. "Turi", titolare della palestra New Vigor Vercelli, ha dedicato un record iridato a Stefano Viola sollevando la bellezza di 223 chili. Così, in scioltezza.

Un'appetitosa panissa ha chiuso il pomeriggio benefico.

"Dobbiamo ringraziare tantissime persone e amici - dicono Asd Piemonte Sport e Sst Goalkeeper Management - Dai Veterani della Pro Vercelli agli amici dell'Aravecchia, dagli amici della compagnia di Stefano Viola alla Pro Loco di Trino che ha cucinato la panissa. E poi ancora la Spal nella persona del team manager Alessandro Andreini, la Fc Pro Vercelli 1892, Francesco D'Elia che ha fornito il primo premio della lotteria benefica, Salvatore Putrino della New Vigor, gli amici del vecchio Piemonte Sport, la Virtus Vercelli e il negozio Errea Sport".

Durante il pomeriggio è intervenuto Giancarlo Locarni, presidente del Consiglio comunale di Vercelli. A Viola la Pro Vercelli ha donato una maglia personalizzata (consegnata dal vicepresidente dell'Asd Piemonte Sport Domenico Limardi) e sempre a Stefano è stata regalata una maglia personalizzata della Spal ricevuta dalle mani di Alessandro Andreini, ex bomber della Pro e ora team manager del club ferrarese.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500