cerca

Savio saluta dopo 8 anni

Scuole Cristiane Calcio, inizia l'era Simonelli

Il nuovo presidente: "Il divertimento come prima cosa"

Savio Simonelli D'Elia

Da sinistra: Daniele Savio, Giorgio Simonelli e Gianni D'Elia

Giorgio Simonelli, docente universitario, critico televisivo e da sempre appassionato e intenditore di calcio, è il nuovo presidente delle Scuole Cristiane. Succede a Daniele Savio, che dopo otto anni lascia il timone del glorioso sodalizio di via Viviani. Il passaggio di consegne è avvenuto lunedì 24 maggio nella sede del campo "Andrea Pretta". A fare gli onori di casa il direttore generale del sodalizio biancorosso Gianni D'Elia.

"Avevo detto a D'Elia alcuni mesi fa che per questioni di tempo e di lavoro non potevo più occuparmi delle Scuole Cristiane e di conseguenza non ero più in condizioni di fare il presidente - ha dichiarato Savio - E' una carica che impone una presenza costante nel contesto dell'attività che ha le sue esigenze. Il direttore generale si è messo subito al lavoro e ha trovato un degnissimo successore. Tra l'altro io sono stato un allievo del professor Giorgio Simonelli e lui è milanista come il sottoscritto".

"I miei otto anni alla guida delle Scuole Cristiane Calcio sono stati pieni di soddisfazioni - ha aggiunto Savio - Ho ereditato la presidenza da Maurizia Brusa, che è stata un'autentica colonna di questa società. Con la prima squadra attraverso i meriti sportivi siamo passati dalla Seconda Categoria alla Prima e alla Promozione. Quello della Promozione è stato un anno non fortunato dal punto di vista sportivo ma abbiamo imparato tante cose. Poi abbiamo deciso di dedicarci solamente alla cura del vivaio. In precedenza avevamo varato un'affiliazione triennale con il Milan. Ringrazio tutti i collaboratori, i tecnici, i giocatori e i genitori, che sono indispensabili per l'attività delle società dilettantistiche e giovanili. Un ringraziamento particolare va ad Anna e Grazia che dietro le quinte hanno consentito alle Scuole Cristiane di operare nei vari ambiti".

Giorgio Simonelli, nuovo presidente, ha subito sottolineato: "Sono un nonno di un giovane calciatore delle Scuole Cristiane e ho accettato la proposta fattami dall'amico Gianni D'Elia. Un ruolo importante e pieno di responsabilità. Ho bisogno di imparare perchè per me è un incarico nuovo e stimolante. Ci metterò tanto entusiasmo. Voglio collaborare con le persone che prestano il loro tempo qui alle Scuole Cristiane per crescere. Metterò davanti a tutto il divertimento. Il calcio è passione, ma soprattutto - lo ripeto - divertimento".

"Dalla Serie A ai dilettanti e al settore giovanile il calcio è sempre lo stesso - ha affermato Simonelli - Chiaramente la differenza la fanno i valori, le categorie e tutto quanto ruota attorno a questa enorme "macchina". Dobbiamo far capire ai nostri ragazzi che vengono al campo che devono rispettare le regole e devono mantenere fede agli impegni. Si gioca chiaramente per vincere perchè la competizione è il sale dello sport. Ma non dobbiamo esagerare nel pretendere risultati e prestazioni impossibili. Se i ragazzi tornano a casa con il sorriso sulle labbra vuol dire che siamo sulla strada giusta".

Al termine della conferenza le Scuole Cristiane Calcio, tramite il d.g. D'Elia, hanno consegnato una targa di ringraziamento a Daniele Savio.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500