" />

cerca

Le pagelle dei bianchi

E' Gatto il migliore della Pro Vercelli

Buone prestazioni per Awua, Costantino e Zerbin

Costantino Rocco

L'esultanza di Rocco Costantino della Pro Vercelli a Gorgonzola contro l'Albinoleffe (foto di Ivan Benedetto)

SARO: subisce il gol incolpevolmente sull’unico tiro in porta dell’Albinoleffe nel primo tempo. Sicuro sui traversoni, nella ripresa sventa le due uniche conclusioni nello specchio degli avversari (6,5).

HRISTOV: dopo la bella avventura con la nazionale bulgara, torna in tempo per offrire la solita prestazione puntigliosa a cui questo difensore dal piede educato ci ha abituati (6,5).

MASI: non concede nulla e gioca costantemente in anticipo sugli avversari. La sicurezza dei suoi interventi trasmette tranquillità anche ai compagni (6,5).

AURILETTO: un’altra prova di livello del torinese che in questo girone di ritorno è cresciuto tantissimo. Parte da lui la veloce combinazione con Gatto che innesca Zerbin nell'azione del secondo rigore (6,5).

MEZZONI: si propone molto bene in avanti, tanto da arrivare anche alla conclusione di testa in un paio di occasioni. Suo il cross dal fondo per Gatto in occasione del primo rigore dei bianchi (6). IEZZI: entra nella fase in cui bisogna amministrare e lo fa con attenzione (6).

NIELSEN: partita attenta e diligente, molto proficua soprattutto nella fase difensiva (6,5). MERIO: (n.g.).

AWUA: attualmente è l'elemento più in forma del centrocampo dei leoni. Costante il suo pressing sugli avversari, recupera palloni e rilancia l'azione con la necessaria velocità e precisione (7).

GATTO: il migliore. Si procura il rigore del pareggio con una delle sue finte. Innesca al volo Zerbin per il secondo penalty. Abbina corsa e tecnica nelle tante proiezioni offensive, ma lo trovi puntualissimo anche a chiudere perfettamente in difesa. La trasversa gli nega una perla al 90' (7,5). ERRADI: (n.g.).

ROLANDO: molto concreto, dialoga bene con i compagni e prova anche la conclusione da fuori. E' glaciale nella trasformazione dei due calci di rigore (7). DELLA MORTE: (n.g.).

COSTANTINO: parte determinatissimo ed è pericoloso due volte nei primi cinque minuti. Punto di riferimento per i compagni con le sue sponde, è sfortunato nella bella conclusione di inizio ripresa in cui centra il palo. Alla fine il gol arriva ed è la foto della sua prestazione caparbia e generosa (7).

ZERBIN: rigenerato. Quando accelera ritroviamo il giocatore inarrestabile che ha fatto la differenza in tante partite. Da circoletto rosso sia la percussione che genera il rigore del vantaggio, sia quella che consente a Costantino di mettere al sicuro il risultato (7). RIZZO: qualche minuto per un esordio importante, sia per lui che per la Pro (n.g).

2021 - Riproduzione riservata

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500