cerca

Calcio Dilettanti

Settimana decisiva per l'Eccellenza

In Piemonte-Valle d'Aosta giovedì si esprimeranno le società

Pallone mascherina

La pandemia ha creato enormi problemi

Mercoledì 10 marzo si terrà la riunione del consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti che dovrà decidere sulle modalità di prosecuzione dei campionati regionali di Eccellenza diventati di "interesse nazionale" dopo il parere positivo di Coni e Figc. Lo stesso summit dovrebbe decretare causa emergenza sanitaria la definitiva interruzione di tutti i campionati dilettantistici (dalla Promozione alla Terza Categoria) e giovanili per la stagione 2020/2021.

Per quanto riguarda l'Eccellenza piemontese-valdostana ci sono 36 squadre (suddivise in due gironi da 18) che nella serata di giovedì 11 marzo saranno contattate dal presidente della Federcalcio subalpina Christian Mossino che con il suo direttivo dovrà stabilire entro domenica 14 marzo le modalità di ripartenza (data fissata per il riavvio è domenica 11 aprile). A seconda delle adesioni verrà varato il nuovo format per individuare le due squadre che saranno promosse in Serie D. La prosecuzione della stagione in Eccellenza e su base volontaria e non ci saranno retrocessioni. Tra le società tiene banco la questione tamponi: saranno a carico dei sodalizi o verranno pagati dalla Figc o dalla Regione?

Nell'attuale girone A di Eccellenza sarebbero favorevoli a ripartire Aygreville, Borgaro, Borgovercelli, Dufour Varallo, La Biellese, Oleggio e RG Ticino. Indecise Accademia Borgomanero, Baveno, Fulgor Ronco Valdengo, La Pianese, LG Trino, Pro Eureka e Verbania. Contrarie Alicese Orizzonti, Settimo, Stresa e Venaria.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500