" />

cerca

I bianchi a quota 50

Pro Vercelli: Comi si mangia il... Gorgonzola

Una doppietta del bomber stende la Giana Erminio. Brividi nel finale

Comi Gianmario

Gianmario Comi, attaccante della Pro Vercelli, ha "giganteggiato" con la Giana Erminio (foto Benedetto)

La Pro Vercelli tocca quota 50 dopo ventisette turni di campionati. Cinquanta sono i punti finora conquistati dalle bianche casacche che nel pomeriggio hanno espugnato il campo della Giana Erminio con una doppietta del bomber Comi. La squadra guidata da Francesco Modesto allunga a undici giornate la serie positiva, mentre il portiere Saro perde l'imbattibilità dopo 704 minuti. Nella trasferta di Gorgonzola (terreno gibboso e pieno di buche) nella Pro in difesa torna il bulgaro Hristov e in attacco Della Morte e Comi sono preferiti a Rolando e Costantino. Sulla fascia destra riecco Gatto e nella zona nevralgica c'è il danese Nielsen. Leoni con la divisa nera come ad Alessandria quando avevano superato 2-0 la Juventus B.

All'8' Emmanuello ci prova dalla distanza Emmanuello: il pallone termina sul fondo. Poi tocca a Nielsen: bravo Acerbis a deviare in angolo. Al 23' azione pericolosa della Giana Erminio: Saro, però, è attento e sventa il pericolo. Emmanuello tira poco dopo: conclusione debole e centrale. Al 25' errore di Gatto. I locali non sfruttano la deviazione della barriera con Palazzolo che non inquadra la porta. Al 30' Perico commette fallo in area lombarda su Della Morte. Rigore netto per la Pro Vercelli che il bomber Comi trasforma. Al 39' reagisce la compagine milanese con una gran botta di Greselin che, dalla distanza, calcia benissimo: il pallone termina però la sua corsa poco oltre la traversa. Al 40' Zerbin mette in mezzo, la difesa della Giana anticipa e poi il pallone finisce sui piedi di Auriletto che calcia fortissimo, ma non inquadra lo specchio. Grande opportunità per la Pro. Al 44' erroraccio di Marchetti. Zerbin recupera il pallone, serve Comi - un po' egoista - che prova il pallonetto da lontanissimo. Nessun esito. Nella ripresa gli ospiti cercano di gestire per poi ripartire. Al 55' arriva il raddoppio. Comi, servito splendidamente su punizione da Della Morte, anticipa Acerbis (che esce male) e di testa porta avanti 2-0 la Pro. Al 60' mister Modesto inserisce Clemente ed Awua per Gatto e Nielsen. I vercellesi chiudono bene gli spazi, i milanesi non riescono a mettere in difficoltà gli avversari e sembrano privi di energie. Intanto nella Pro Romairone e Costantino rimpiazzano Zerbin e Comi. All'84' infine Rolando rileva Della Morte. All'88' la partita viene riaperta incredibilmente dall'arbitro Marini di Trieste che decreta un rigore super generoso per la Giana Erminio per un fallo (?!?) di Hristov. Dal dischetto Perna batte Saro, che perde l'imbattibilità dopo 704 minuti. Peccato. Al 94', ultimissimo minuto, brividi per le bianche casacche con i padroni di casa che falliscono un pareggio che sarebbe stato clamoroso per l'evolversi del match.

La Pro Vercelli, per ora a -5 dalla capolista e appaiata al Renate secondo posto, tornerà in campo mercoledì 3 marzo (ore 15) allo stadio "Silvio Piola" contro la Pergolettese nella gara valida per il turno infrasettimanale della nona giornata di ritorno del girone A di Serie C. Fra i bianchi non ci sarà il difensore Auriletto perchè sarà squalificato per somma di ammonizioni.

Il tabellino dell'incontro (1-2).

GIANA ERMINIO (modulo 3-5-2): Acerbis; Marchetti, Bonalumi, Perico; Madonna (dall'80' Ruocco), Palazzolo (dal 72' Dalla Bona), Pinto, Greselin (dal 60' Corti), Zugaro (dal 60' De Maria); Perna, Ferrario (dal 72' D'Ausilio). A disp. (Zanellati, Barazzetta, Finardi, Rossini, Maltese, Capano e Montesano). All.: Brevi.

PRO VERCELLI (modulo 3-4-3): Saro; Hristov, Masi, Auriletto; Gatto (dal 68' Clemente), Nielsen (dal 68' Awua), Emmanuello, Iezzi; Della Morte (dall'84' Rolando), Comi (dal 78' Costantino), Zerbin (dal 78' Romairone). A disp. (Tintori, Esposito, Erradi, Merio e Mezzoni). All.: Modesto.

ARBITRO: Marini di Trieste (assistenti di linea: Pascali di Bologna e Cavallina di Parma; quarto uomo Marco Ricci di Firenze.

MARCATORI: al 30 (rig.) e al 55' Comi (P); all'88' Perna (rig. G).

NOTE - Ammoniti: Perico (G), Auriletto (P) e Romairone (P); recupero tempo: nessun minuto nella prima frazione di gioco e quattro minuti nella ripresa; partita giocata a porte chiuse; giornata soleggiata, terreno gibboso e sconnesso; in tribuna l'ex calciatore della Pro Vercelli Mauro Calvi, ora allenatore della Tritium.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500