" />

cerca

Masi: "La serie positiva si allunga"

Modesto: "Lucchese tutta dietro la linea della palla"

L'allenatore della Pro Vercelli: "Dovevamo essere più lucidi"

Modesto Francesco

Francesco Modesto, allenatore della Pro Vercelli (foto di Ivan Benedetto)

Su un campo improbabile e contro un avversario quasi imbarazzante nella proposta calcistica della difesa a oltranza sin dai primi minuti, il risultato era praticamente inevitabile: “E’ stata una partita complicata fin dall’inizio - ha commentato Francesco Modesto, allenatore della Pro Vercelli nell’immediato dopopartita di Lucca - Gli avversari ci hanno messo in difficoltà rimanendo tutti dietro la linea della palla, i loro due attaccanti marcavano i nostri centrocampisti…”.

Insomma roba buona per l’oratorio o qualche torneo notturno d’estate, ma tant’è, la Pro ha diviso la posta con la Lucchese.

“Ci è mancata un pizzico di lucidità, ma abbiamo creato buoni presupposti - ha detto ancora il tecnico dei bianchi - Nel secondo tempo ho cercato di creare più pericoli inserendo due prime punte e tutti i trequartisti che avevo per andare più spesso all’uno contro uno. Era la terza partita in una settimana e i ragazzi hanno fatto benissimo anche su un campo molto pesante”.

Anzi, a ben leggere le dinamiche del match, la Pro ha evitato una beffa amarissima grazie a un intervento strepitoso di Saro sull’ex Petrovic: “Siamo stati per 90 minuti nella loro metà campo - ha sottolineato il capitano Alberto Masi - ma dobbiamo anche ringraziare Gianluca (Saro - n.d.r.) che, nel finale, ha fatto una parata straordinaria. Sono sei partite che non perdiamo e tre che non subiamo reti: dobbiamo continuare su questa strada”.

2021 - Riproduzione riservata

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500