cerca

Consiglio regionale e Unesco

Piemonte: corso per docenti sul contrasto all'usura

L'obiettivo è trasmettere agli studenti i concetti su risparmio e investimento

Usura

Un corso pilota di formazione per i docenti degli istituti superiori del Piemonte, per imparare a trasmettere agli studenti i concetti di base in tema di risparmio e investimento, sul ruolo delle banche e sul costo del prendere a prestito il denaro, contribuendo così a formare cittadini consapevoli e a contrastare l’usura.

“Principi e metodi di un’educazione finanziaria per il XXI secolo: credito o usura?” è il nome di questa iniziativa e la organizza l’Osservatorio regionale sui fenomeni di usura, estorsione e sovra indebitamento del Consiglio regionale insieme al Centro per l’Unesco di Torino. Il corso è iniziato in videoconferenza lunedì 29 marzo e la prima lezione è stata incentrata sul ruolo sociale dell’educazione finanziaria. E' intervenuta la professoressa Elsa Fornero, economista dell’Università di Torino e fondatrice del CeRP: ha sottolineato l’importanza di interventi per l’alfabetizzazione finanziaria, dei ragazzi ma anche degli adulti, come strumenti per contribuire a rendere le persone meno fragili, migliorando non solo la condizione del singolo cittadino, ma di tutta la società nel suo complesso. Sul tema è intervenuto anche Marco Disarò, ricercatore del CeRP. La professoressa Maria Paola Azzario, presidente del Centro per l’Unesco di Torino, ha ricordato come l’iniziativa voglia fornire il proprio contributo allo scopo di raggiungere alcuni dei principali obiettivi dell’Agenda Onu 2030 e in particolare quello di sconfiggere la povertà. I prossimi appuntamenti per gli insegnanti sono lunedì 12 aprile dalle ore 15 alle 17 e lunedì 26 aprile, in forma laboratoriale dalle 15 alle 18.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500