cerca

comitato acqua pubblica torino

"Il bene comune è l'alternativa"

Stasera, mercoledì 22 settembre, alle 21, il convegno sull'acqua

Acqua

Un convegno per la gestione pubblica e partecipativa dell'acqua: lo organizza il Comitato Acqua Pubblica Torino e si intitola "Il bene comune è l'alternativa. Si terrà stasera, mercoledì 22 settembre, alle 21, al centro Studi Sereno Regis a Torino, ma sarà possibile seguirlo anche sul sito e sulla pagina Facebook del Comitato. Interverranno Valentina Maurella del Laboratorio culturale autogestito Manituana; il missionario Padre Alex Zanotelli; la professoressa Alessandra Algostino dell'Università degli Studi di Torino; Mario Cavargna di Pro Natura Piemonte; Erica Rodari del Comitato Milanese Acqua Pubblica e Corrado Oddi del coordinamento Acqua Pubblica ER. A seguire testimonianze, domande e risposte e per concludere l'intervento di Paolo Carsetti, Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua. In ordine i temi trattati saranno: "l’Acqua è un Bene Comune"; "l’Azienda Speciale ABC di Napoli e la finalità del Bene Comune"; "L’acqua bene comune nella Costituzione"; "Lo spreco idrico nei cantieri del TAV";  "Insostenibilità delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026" e "quattro Proposte di Legge regionale di Iniziativa Popolare della Rete per l'Emergenza Climatica e Ambientale Emilia-Romagna e Legambiente ER".

In concomitanza Al Festival nazionale dell’Acqua, organizzato da Smat SpA e Utilitalia al Lingotto di Torino, il Comitato Acqua Pubblica ha organizzato il convegno e il presidio e volantiggio di ieri, mercoledì 21 settembre al Centro Congressi Lingotto per offrire il suo punto di vista. Secondo il Comitato "Il “bene comune” non è merce né oggetto di proprietà, nemmeno pubblica: il bene comune non lo abbiamo ereditato dai nostri padri, lo abbiamo in prestito dai nostri figli". Non solo "il bene non è comune se la sua gestione non è partecipativa - proseguono dal Comitato - e la siccità non è una situazione contingente, ma una crisi sistemica che esige una diversa gestione dell’acqua, fuori dalle regole del mercato che ci hanno portato al disastro attuale". Infine il Comitato crede che "la mancata attuazione del Referendum del 2011 e la mancata approvazione della Proposta di Legge di Iniziativa popolare per l’acqua pubblica, tradiscano la volontà popolare e la Costituzione stessa"

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500