cerca

Emergency

"Ho acceso candele e recitato preghiere per le persone a me più care"

L'impresa di Gianpaolo Fattori che arriverà a Compostela

Gianpaolo Fattori

"55° giorno di Cammino per fare camminare. Da Casalmaggiore a Santiago de Compostella sostenendo Emergency".

Dopo 21 giorni consecutivi di cammino, finalmente un giorno di riposo per Gianpaolo Fattori, che è arrivato a Lourdes. "Questo mi ha permesso di visitare bene il Santuario - spiega - Ho acceso due candele e recitato delle preghiere per le persone a me più care, a partire da mia moglie, agli amici e ai pellegrini. Vi voglio bene, ancora di più se contribuirete al progetto di Emergency, cercate iocamminoconemergency.it. Chi volesse acquistare il mio libro, 'La Mia Francigena', mi contatti in privato perché online non c'è".

Gianpaolo Fattori dal 23 aprile, giorno del suo 64° compleanno, ha iniziato un fantastico cammino dalla sua città, Casalmaggiore, fino a Santiago di Compostela, che lo porterà a percorrere circa 3.000 chilometri a piedi. Per questa impresa, Gianpaolo ha scelto di sostenere il Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di Sulaimaniya di Emergency in Iraq, con l’obiettivo di raccogliere 23.500 euro per regalare 100 protesi alla gamba per le vittime delle mine antiuomo che continuano a martoriare il Paese. Il suo sogno? Dare loro la possibilità di poter camminare e correre nuovamente, per vincere questa guerra che vede come sempre i civili come bersagli.

Per sostenere Gianpaolo Fattori nella sua impresa, clicca qui.

Commenti

Condividi le tue opinioni su La Sesia

Caratteri rimanenti: 1500